Tragedia

Runner morto, la vittima è Fabrizio Bevilacqua. La mamma: “Ciao amore”

Era originario di San Zenone il runner 37enne morto ieri in Valle di Santa Felicita. La mamma è segretaria della Pro loco. Il cordoglio del sindaco Marin.

Runner morto, la vittima è Fabrizio Bevilacqua. La mamma: “Ciao amore”
Bassano, 31 Maggio 2020 ore 15:05

Grande commozione per la scomparsa di Fabrizio Bevilacqua, runner 37enne morto ieri in Valle di Santa Felicita. Era originario di San Zenone.

Il messaggio della mamma

Una tragedia che, oltre alla quella bassanese, ha colpito dritta al cuore anche la comunità di San Zenone degli Ezzelini. Già perché Fabrizio Bevilacqua, il runner morto ieri, sabato 30 maggio 2020, in un incidente in Valle di Santa Felicita, era originario proprio di San Zenone. E il legame con il paese non si esaurisce qui perché la mamma di Fabrizio, Paola Simonato, è la segretaria della Pro loco di San Zenone, che ha lasciato un messaggio di cordoglio sulla propria pagina Facebook. La stessa mamma del 37enne, appresa la tragica notizia, ha scritto un toccante post:

“Ciao amore mio, mi hai tradito…non doveva andare così. Perché…perché, il mio dolore è indescrivibile. Ti amo amore mio”.

Runner morto, la vittima è Fabrizio Bevilacqua. La mamma: "Ciao amore"

Il cordoglio del sindaco Marin

E poche ore fa anche il sindaco, Fabio Marin, ha espresso la sua vicinanza alla famiglia colpita da un lutto così grave:

“È terribile accettare la perdita di un giovane uomo, inaspettata, improvvisa. È ancora più difficile accettarla se lo conoscevi, e se alla sua famiglia vuoi un bene enorme. È difficile, perché conoscevi il suo sorriso, conosci sua mamma Simonato Paola una persona speciale, una di quelle che mette l’anima e il cuore in tutto quello che fa.. e che sì.. ha trasmesso sicuramente ai suoi figli buona parte di sé. È difficile perché conosci la sorella, anche lei con un gran carattere, come sua madre, una persona forte, grande lavoratrice, sempre pronta a mettersi in gioco, proporre e fare la sua parte. Sono persone belle, donne grandi e coraggiose che oggi hanno bisogno della vicinanza e dell’affetto di tutti noi. Paola, Annalisa, Moreno e tutta la famiglia: a nome mio, della Giunta e dell’Amministrazione comunale, ma mi sento di dire anche a nome di tutta la nostra comunità, vi arrivi un abbraccio forte, intenso, vi arrivi tutta la nostra vicinanza e il nostro affetto. Ciao Fabrizio”.

I ricordi degli amici

In tanti, sia da Bassano che da San Zenone e limitrofi, hanno voluto partecipare al dolore dei suoi cari, con un loro ricordo di Fabrizio.

“È dura, perdere un compagno di scampagnate.. Vecchio amico Fabrizio Bevilacqua , quante ne abbiamo combinate insieme.. Sveglie ad ore impossibili, corse su corse, chilometri di D+ macinati assieme.. quante volte ci siamo incrodati da qualche parte, e ne siamo sempre usciti in qualche modo. Quante volte, lo abbiamo percorso insieme quel Cavallo.. ieri mattina, però, qualcosa ti è scappato di mano.. Le notturne in grappa con gli sci, e le notturne a CampoSolagna di corsa.. Ancora non ci credo, ma mi mancherai tonno”.

Così lo ha ha voluto salutare un amico di “scampagnate”, che con lui – grande appassionato di corsa e di montagna – aveva percorso tanti chilometri.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità