Menu
Cerca

Romano: aperta al traffico la nuova rotatoria “Agb”

L’impegno di spesa per l’opera ammonta a 350.000 euro

Romano: aperta al traffico la nuova rotatoria “Agb”
Cronaca Bassano, 19 Ottobre 2019 ore 08:45

Romano: aperta al traffico la nuova rotatoria “Agb”

E’ stata aperta al traffico veicolare la nuova rotatoria “AGB” - Cà Apollonio, nell’intersezione tra via Molinetto, via De Gasperi, Via Giardino e via Col Roigo.

Cronoprogramma rispettato, dunque, per il completamento della parte più consistente della rotatoria, compreso il raccordo nord-sud della ciclabile, che insiste sullo sbocco di via Molinetto, ora riaperta al traffico. Le prossime settimane di lavoro prevederanno, invece, il completamento del sedime lato Col Roigo, dell’illuminazione pubblica, e la realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale definitiva.

Da qui a fine lavori, l’ingresso a via Col Roigo sarà a senso unico, per permettere lo spostamento e l’azione dei mezzi impegnati. Un’opera indifferibile, la “Rotatoria AGB” che, lasciata nel dimenticatoio dalla precedente Amministrazione, è stata invece fin da subito un obiettivo  dell’Amministrazione Bontorin, necessaria per risolvere l’annosa problematica di sicurezza di un incrocio a dir poco nevralgico.

L’impegno di spesa per l’opera ammonta a 350.000 Euro, di cui 100.000 messi a disposizione da contributo della Provincia di Vicenza.

«Ci siamo impegnati da subito, ad inizio mandato, per realizzare le due rotatorie , questa e quella di Spin, che la comunità chiedeva da anni - è il commento dell’assessore ai Lavori Pubblici Mauro Salvemini - Qui andremo ad impattare significativamente su sicurezza e traffico veicolare, riducendo anche la velocità media dei mezzi del tratto nord-sud. Dopo mesi di chiusura di via Molinetto, deviazioni e ruspe in azione, le auto guadagneranno il nuovo asfalto; pericolosità e lunghe file diventeranno un ricordo. Si tratta di un’opera pubblica importantissima».

«Abbiamo realizzato un’opera che mette in sicurezza autoveicoli, lavoratori, pedoni e studenti in uno degli incroci che negli anni ha registrato un numero pesante di incidente - commenta il sindaco Simone Bontorin - ed ora lavoriamo per rendere anche bello a per chi vi transita ogni giorno, questo nuovo punto di interesse del nostro territorio». «I lavori non sono ancora interamente terminati e la segnaletica è ancora quella del cantiere - continua l’assessore Salvemini -  ma entro poche settimane completeremo gli ultimi interventi, compreso l’ “arredo” urbano del rondò, che posso anticipare sarà una gradita sorpresa». «Siamo consapevoli che la chiusura, negli ultimi mesi, di via Molinetto necessaria per permettere la realizzazione del rondò e dei nuovi sottoservizi, ha creato alcuni disagi - conclude l’assessore e ce ne scusiamo, ma le rivoluzioni portano con sé anche  alcuni sacrifici, che sono convinto lasceranno presto il passo alla sostanza e alla lungimiranza dell’opera. E riguardo a questo e tutto quello che stiamo facendo sul territorio, mi approprio del pensiero di Benjamin Franklin, che diceva: “Ben fatto è meglio di ben detto”».