Scuola edile

Ritorno a scuola, l’assessore regionale Donazzan sceglie la “Palladio” di Vicenza per inaugurare il nuovo anno

In rappresentanza delle oltre 130 scuole della formazione professionale attive in Veneto e che da oggi riportano in classe oltre 21 mila studenti e 3 mila operatori della formazione.

Ritorno a scuola, l’assessore regionale Donazzan sceglie la “Palladio” di Vicenza per inaugurare il nuovo anno
Vicenza, 14 Settembre 2020 ore 15:04

In rappresentanza delle oltre 130 scuole della formazione professionale attive in Veneto e che da oggi, lunedì 14 settembre 2020, riportano in classe oltre 21 mila studenti e 3 mila operatori della formazione.

Visita alla scuola costruzioni “Palladio”

L’assessore all’Istruzione e alla Formazione della Regione Veneto, Elena Donazzan, ha scelto di inaugurare il nuovo anno formativo nella scuola costruzioni Palladio di Vicenza, in rappresentanza delle oltre 130 scuole della formazione professionale attive in Veneto e che da oggi, lunedì 14 settembre 2020, riportano in classe oltre 21 mila studenti e 3 mila operatori della formazione.

“L’inizio e la fine di un percorso formativo sono momenti importantissimi nella vita di uno studente: avete scelto una delle scuole più belle del Veneto, dove più si investe nelle persone, nella didattica e nel loro futuro professionale”, ha detto la rappresentante della giunta regionale, rivolgendosi agli allievi della scuola Palladio, che nasce dal connubio tra il sistema della formazione professionale sostenuto dalla Regione Veneto e la bilateralità datori-lavoratori del settore dell’edilizia e delle costruzioni.

4 foto Sfoglia la gallery

“Siate orgogliosi”

“Siate orgogliosi di sapere che il Veneto si è presentato pronto all’appuntamento con il riavvio delle attività didattiche in presenza- ha ricordato l’assessore agli allievi e ai formatori della scuola edile – Il sistema della formazione professionale del Veneto, competenza della Regione, era pronta già mesi fa, e lo ha dimostrato riaprendo già a fine maggio per accompagnare i propri studenti agli esami di qualifica e di diploma”.

E ancora:

“Stamattina entrando nella scuola ho incontrato alcuni studenti intenti a risistemare l’area esterna della struttura – ha aggiunto – C’è chi si lamenta sempre, chi ha bisogno di mille regole; c’è chi si lamenta se la propria scuola non è a posto, anzi se il marciapiede di fronte alla propria casa non è a posto. Invece qui, gli studenti della Scuola Costruzioni ‘Andrea Palladio’, guidati fin da subito in un percorso educativo che li porterà a rapportarsi con competenza e responsabilità con il mondo del lavoro, si sono già rimboccati le maniche con grande senso di responsabilità, spirito di collaborazione e amore per la propria scuola”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità