Menu
Cerca

«Radio Parola ai giovani», protagonisti i ragazzi

Con l’Associazione Amici del Villaggio, Rosà è nel primo network radiofonico digitale nazionale per promuovere il protagonismo giovanile.

«Radio Parola ai giovani», protagonisti i ragazzi
Bassano, 19 Novembre 2019 ore 18:00

«Radio Parola ai giovani», protagonisti i ragazzi

Dare voce ai giovani del territorio attraverso l’utilizzo di una digital radio toccando diversi argomenti di attualità come ambiente, arte, economia, politica, società. E’ il progetto «Radio #parolaigiovani», nuova realtà nata a Rosà che si inserisce nell’ampio panorama dell’iniziativa Ang Inradio, primo network radiofonico digitale istituzionale presente in gran parte del territorio nazionale.

Si tratta di un progetto realizzato grazie al finanziamento dall’Agenzia Nazionale per i Giovani – l’ente vigilato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Commissione Europea, che si occupa per l’Italia dei programmi europei rivolti ai giovani – nell’ambito del Fondo Nazionale Politiche Giovanili. 44 digital radio sparse in 13 regioni italiane con 500 giovani coinvolti, un grande network che intende promuovere un coinvolgimento diretto dei ragazzi in tutte le tematiche che ad essi si rivolgono. Promotrice dell’iniziativa è l’Associazione Amici del Villaggio che nel territorio Veneto si è aggiudicata il bando assieme all’Arci Servizio Civile Vicenza e Rocket Radio Verona e ha coinvolto nel progetto il Circolo noi dell’Oratorio Don Bosco, dove la radio ha sede, la Cooperativa «Io, me sogni controvento» Bassano e Bassano generation. Ad inaugurare ufficialmente le tre web radio venete mercoledì 13 novembre è stato Domenico De Maio, Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani che a Rosà ha dialogato coi ragazzi parlando di esperienze, opportunità, idee.

«La partecipazione giovanile, anche attraverso la radio, può avere un impatto sul cambiamento sociale – ha affermato De Maio – la grande soddisfazione è vedere tanti ragazzi che, con una grande voglia di mettersi in gioco, si impegnano per fare la propria parte».

Una grande opportunità per Rosà e per i suoi giovani: la radio sarà infatti il megafono delle iniziative dell’Agenzia Nazionale per i Giovani legate alle politiche giovanili, ma anche uno strumento per informare e ascoltare i ragazzi, protagonisti delle trasmissioni radiofoniche insieme ad esperti del mondo della politica, della cultura, dell’informazione, del lavoro e della società. Sarà uno spazio per promuovere i progetti nell’ambito di Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà partendo proprio dalla voce dei protagonisti; uno spazio fatto con e per i giovani, uno strumento utile per promuovere le opportunità del Governo per i ragazzi, un importante strumento di inclusione sociale in grado di raggiungere anche il più piccolo comune italiano. Tutto per favorire il dialogo con le nuove generazioni e soprattutto l’ascolto di quelle che sono le loro esigenze, i loro desideri, aspettative, paure, e sogni.