Cronaca
Valdagno

Picchia la compagna e poi si scaglia contro i Carabinieri accorsi per difenderla

Poco prima la donna aveva chiamato i Carabinieri segnalando di star subendo continui maltrattamenti.

Picchia la compagna e poi si scaglia contro i Carabinieri accorsi per difenderla
Cronaca Schio e Valdagno, 18 Aprile 2022 ore 09:50

Nella tarda serata del 14 aprile 2022, i militari della Stazione Carabinieri di Valdagno hanno tratto in arresto B.D. di 44 anni residente in Valdagno per i reati di maltrattamenti contro la convivente e per resistenza a pubblico ufficiale.

Picchia la compagna e poi si scaglia contro i Carabinieri

Nel tardo pomeriggio della stessa giornata giungeva alla locale centrale operativa una richiesta di aiuto da parte della convivente dell’uomo, la quale segnalava di star subendo continui maltrattamenti da parte di B.D..

Nell’arco di pochi minuti giungeva presso la residenza dei due una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile per verificare cosa stesse di fatto accadendo. In detto frangente gli operanti avevano modo di assistere a percosse da parte del B.D. nei confronti della convivente uscita nel giardino dell’abitazione. Gli operanti, attivate le previste procedure, intervenivano in difesa della donna, venendo a loro volta aggrediti dal B.D., il quale veniva tuttavia rapidamente bloccato dai militari. Nell’immediatezza giungevano ulteriori due pattuglie per dare supporto nelle operazioni di arresto e personale del 118 che forniva assistenza sanitaria alla compagna di B.D..

La donna riportava lievi lesioni. L’uomo veniva posto in regime di arresti domiciliari in attesa che della convalida dell’arresto avvenuta nella mattinata odierna.
Si precisa che tutte le attività poste in essere dai militari operanti ed il conseguente deferimento arresto sono provvedimenti adottati d’iniziativa da parte degli stessi militari procedenti e che, per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza della persona sottoposta ad indagini in relazione alla vicenda sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter