Menu
Cerca
vicenza

Nella giornata di ieri 277 controlli da parte degli agenti: 9 denunciati

Il sindaco riunisce il Coc e annuncia un'intensificazione dei controlli.

Nella giornata di ieri 277 controlli da parte degli agenti: 9 denunciati
Cronaca Vicenza, 19 Marzo 2020 ore 14:04

Nella giornata di ieri 277 controlli da parte degli agenti: 9 denunciati.

Sono 277 i controlli effettuati dalle pattuglie della polizia locale ieri, mercoledì 18 marzo, sul rispetto delle disposizioni per contenere la diffusione del Coronavirus.

Ad essere controllati sono stati i conducenti di 137 veicoli, 8 persone a piedi o passeggeri dei mezzi fermati, e 132 tra esercizi pubblici e attività commerciali.

Per nove persone è scattata la denuncia in quanto circolavano sul territorio senza una valida giustificazione. Si tratta di sei pedoni, cinque dei quali stazionavano all’interno del parco di via Bacchiglione mentre uno, senza fissa dimora, bivaccava fuori da un supermercato, due conducenti di veicoli e il passeggero di una delle due auto.

Nel dettaglio, sono cinque le persone che gli agenti della polizia locale hanno trovato all’interno dell’area verde “Padre Uccelli” di via Bacchiglione, chiusa dallo scorso 12 marzo con ordinanza contingibile e urgente del sindaco a scopo precauzionale per mitigare il rischio di diffusione del Covid-19.

Una di queste, manifestando un eccessivo nervosismo al momento del controllo, è stata perquisita dagli agenti. Il giovane, E.K., di 23 anni, nigeriano, domiciliato a Monticello Conte Otto, è stato trovato in possesso di 60,85 grammi di marjiuana e di 1,02 grammi di cocaina, oltre che di un bilancino e strumenti per confezionare le dosi. Per lui è scattata, quindi, anche la denuncia a piede libero per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. La droga e la strumentazione per il confezionamento della stessa gli sono stati sequestrati.

Perlustrata l’area verde, gli agenti hanno rinvenuto a terra, accanto ad una panchina, 49,31 grammi di marijuana. La droga è stata sequestrata.

Il sindaco riunisce il Coc e annuncia un’intensificazione dei controlli

Possibili nuove restrizioni, Rucco: “L’uscita all’aperto non può essere una scusa per eludere il divieto di spostamento”.

Il Coc ristretto alle funzioni di protezione civile, assistenza e informazione alla popolazione è stato riunito oggi dal sindaco per fare il punto sulla situazione in città.

Sono state esaminate le questioni relative del nuovo presidio per i senzatetto al Teatro Astra, in corso di allestimento a cura dei volontari della protezione civile, e le problematiche relative ai dispositivi di sicurezza.

Ad oggi sono 20 mila le mascherine in arrivo dalla Regione per tutta la Provincia di Vicenza: “Saranno prioritariamente destinate – ha precisato il sindaco Francesco Rucco – agli agenti della polizia locale che lavorano su strada, ai volontari di protezione civile e agli operatori dei servizi sociali operativi sul territorio”.

E’ stato fatto inoltre il punto sui controlli: “Ho chiesto al comandante della polizia locale – ha commentato il sindaco – di intensificare la sorveglianza sul rispetto del divieto di spostamento. Chi viene sorpreso senza adeguata motivazione sarà sanzionato”.

A questo proposito il sindaco ha annunciato possibili nuovi provvedimenti restrittivi: “Se non arriveranno strette dal Governo o dalla Regione mi vedrò costretto ad intervenire a breve con nuovi divieti e chiusure. La possibilità di fare movimento all’aria aperta anche a Vicenza sta diventando una scusa per uscire di casa. Questo comportamento, irresponsabile per se stessi e per gli altri, non è più tollerabile. Invito i concittadini a verificare cosa sta accadendo nella vicina Lombardia. E’ il momento di fare tutti uno sforzo, limitando al minimo indispensabile i nostri spostamenti”.