Valdagno

Muore mentre gioca con la sua bimba: tragico destino per il vicentino Matteo

Aveva 45 anni ed era originario della zona di Valdagno. Il malore improvviso sabato mattina mentre giocava con la figlioletta di 3 anni.

Muore mentre gioca con la sua bimba: tragico destino per il vicentino Matteo
Vicenza, 02 Marzo 2020 ore 16:16

Un tragico malore si è portato via per sempre Matteo Battilotti, 45 anni, mentre stava giocando con la figlioletta.

Muore mentre gioca con la sua bimba: tragico destino per il vicentino Matteo

Una morte improvvisa e senza senso. Un tragico malore che si è portato via per sempre Matteo Battilotti, 45 anni, mentre stava giocando con la figlioletta. E’ successo sabato scorso, 29 febbraio 2020, a Volpago del Montello, dove l’uomo viveva da oltre 15 anni. Era originario della zona di Valdagno.

La passione per le moto

Battilotti, grande appassionato di moto, in particolare di Harley Davidson, lavorava come agente di commercio a Giavera del Montello e insieme alla compagna aveva messo su famiglia in provincia di Treviso. Dal loro amore, tre anni fa, era nata la piccola di casa con cui l’uomo stava giocando proprio quando è stato colto da malore.

L’intervento dell’ambulanza: tutto inutile

A quel punto la compagna ha tentato di soccorrerlo, allertando anche ai vicini di casa. Poi l’arrivo dell’ambulanza del 118 ma purtroppo per il 45enne non c’era più nulla da fare. I funerali saranno celebrati in forma privata a causa delle misure restrittive legate all’emergenza da Coronavirus.

Dai una mano a
Sono ormai settimane che i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano senza sosta per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio.
Tutto questo gratuitamente, senza chiedere nulla in cambio.
Viviamo di pubblicità. Una risorsa che è venuta a mancare nelle ultime settimane a causa delle conseguenze dell'emergenza CoronaVirus.
Per questo ci rivolgiamo a te. Ti chiediamo di sostenere il tuo quotidiano online con un contributo volontario.
Ci aiuterà a superare questo momento, continuando a informarti.
Grazie.

Scegli il tuo contributo: