Morto lo studente 18enne, stella dell’atletica, vittima di un incidente a Bassano

Alen Elmazovski non ce l'ha fatta: famigliari, amici e tutta la comunità sotto choc

Morto lo studente 18enne, stella dell’atletica, vittima di un incidente a Bassano
Bassano, 18 Ottobre 2019 ore 09:43

Morto lo studente 18enne, stella dell’atletica, vittima di un incidente a Bassano

Alen Elmazovski non ce l’ha fatta. La drammatica notizia della morte dello studente di 18 anni, rimasto vittima dello schianto avvenuto mercoledì in via Capitelvecchio, sulla statale tra Bassano e Rosà, è arrivata poco dopo le 21 di ieri. Il personale dell’ospedale ha fatto di tutto per salvare lo studente del liceo Brocchi, grande promessa dell’atletica, premiato anche di recente dall’Amministrazione tra gli sportivi più promettenti.

Lo schianto nel pomeriggio di mercoledì 16 ottobre. Coinvolta un’auto e una vespa, quest’ultima guidata dal 18enne. Il giovane, dopo l’incidente violentissimo, era stato sbalzato dalla sella della sua moto finendo sulla strada e perdendo conoscenza. Immediato il soccorso del Suem 118 che lo ha portato all’ospedale San Bassiano. Qui è stato sottoposto ad un intervento chirurgico mentre la conducente dell’auto è rimasta illesa, ma sotto choc.

Al dolore incolpmabile per la scomparsa di Alen, si unisce anche il Preside del Liceo “Brocchi”, Gianni Zen, che in giornata ha diffuso un messaggio a studenti, docenti e famiglie. Ecco un estratto del testo:

Quello che si sperava non succedesse, invece purtroppo è successo. Il cuore del nostro Alen Elmazovski si è fermato ieri sera, poco dopo le 21. Un grande dolore per tutti, anzitutto per la sua famiglia, per i suoi compagni, per i suoi docenti, per i suoi amici.

Riprendo le parole del Dipartimento di Scienze Motorie:

Alen ci hai lasciati troppo presto.

Siamo senza fiato e senza parole.

Corri libero tra gli Angeli e sorridici da lassù.

Qui rimane un vuoto incolmabile, ma ciò che ci lasci di te è meraviglioso.

Grazie di essere stato con noi.

Riprendo queste parole perche Alen, come è noto, era studente ed atleta al tempo stesso. Alen, come sono solito dire, “un ragazzo in gamba”. Un destino a noi misterioso l’ha travolto l’altro giorno, mentre tornava a casa da scuola. Il dolore al cuore sta riempiendo queste nostre ore. Anzitutto di coloro, a partire dai compagni e docenti della 5BSA, che lo conoscevano, poi noi tutti, perché Alen, per la sua persona e per ciò che è successo, è tutti noi. Alen è tutti noi.