Cronaca

Montecchio Maggiore, lo sfregia al volto. Fermato l'aggressore

Il 21enne nigeriano si trova in carcere a Vicenza con l'accusa di lesioni personali gravissime.

Montecchio Maggiore, lo sfregia al volto. Fermato l'aggressore
Cronaca , 08 Agosto 2019 ore 10:42

Montecchio Maggiore, lo sfregia al volto. Fermato l'aggressore

E' in carcere e deve rispondere di lesioni personali gravissime. Si tratta di B.P., 21enne nigeriano, irregolare in Italia, che mercoledì sera 7 agosto in via Madonnetta a Montecchio Maggiore ha aggredito nel corso di una lite un 43enne cittadino Montecchiano. La vittima si è presentata in caserma dei Carabinieri grondante di sangue a causa di una profonda ferita al volto provocata dal colpo inferto dall'aggressore con una bottiglia. Secondo la ricostruzione i due avevano avuto un diverbio, per futili motivi, ma l’italiano aveva deciso di allontanarsi dal luogo per evitare che la situazione degenerasse. Inseguito però dallo straniero, è stato colpito violentemente al volto con una bottiglia rotta, colpo che gli ha procurato un profondo squarcio sulla guancia destra e la frattura del setto nasale.

Mentre la vittima veniva ricoverata prima all’ospedale di Arzignano e poi trasferita a Vicenza, più pattuglie dell’Arma si sono messe alla ricerca dell’aggressore, individuato quasi immediatamente in via Nogara. Privo di documenti, l'uomo è stato identificato per B.P. classe 1998, cittadino nigeriano, irregolare sul territorio nazionale. Sottoposto a Fermo di Polizia Giudiziaria, è ritenuto responsabile di lesioni personali gravissime e si trova in carcere di Vicenza dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Continuano intanto gli accertamenti sulla esatta dinamica dei fatti e la ricerca di testimoni ed ulteriori fonti di prova.