Menu
Cerca
Arrestato

Minaccia con il coltello madre e fratelli, poi sputa in faccia e aggredisce gli agenti di Polizia

In manette un vicentino classe 1998.

Minaccia con il coltello madre e fratelli, poi sputa in faccia e aggredisce gli agenti di Polizia
Cronaca Vicenza, 18 Marzo 2021 ore 13:11

Nella serata di ieri, D.C.M, vicentino classe ’98, è stato tratto in arresto dopo aver minacciato con un coltello la madre ed i fratelli.

Violento in famiglia: minaccia con il coltello madre e fratello

Nel corso della violenta lite, alcuni vicini di casa hanno allertato il 113 che ha provveduto ad inviare due equipaggi. Il giovane, però, all’arrivo della Polizia si era già allontanato.

Immediate sono scattate le ricerche che, in pochi minuti, si sono concluse con l’individuazione del responsabile nei pressi di Via Mora.
Qui, in evidente stato di alterazione, ha aggredito con violenza gli Operatori della Squadra Volante che a fatica, utilizzando anche lo spray al peperoncino, sono riusciti ad immobilizzarlo.

Durante la ferma e decisa resistenza, il giovane ha inveito contro gli Agenti, minacciandoli e sputandogli addosso ripetute volte.
Ammanettato e reso inoffensivo, è stato condotto in Questura.

Gli ulteriori accertamenti hanno consentito di ricostruire la dinamica dei fatti.

L’uomo, già noto per alcuni precedenti legati alla commissione di piccoli furti, aveva avuto l’ennesima lite con i familiari, sfociata in danneggiamenti di vetri e suppellettili e culminata con minacce in direzione della madre facendo uso di un coltello a serramanico, poi successivamente sequestrato.

Quando lo hanno arrestato aveva ancora le mani sanguinanti per aver infranto uno specchio all’interno della sua abitazione.
Nella sua stanza, inoltre, è stata rinvenuta anche della sostanza stupefacente: complessivi 30 grammi tra hashish e marjiuana.
Il giovane, attualmente ristretto nelle camere di sicurezza della Questura in stato di arresto, dovrà rispondere di resistenza e minacce a p.u., di minacce aggravate e di detenzione di sostanza stupefacente: a suo carico, infatti, anche la segnalazione amministrativa prevista dall’art. 75 del DPR 309/90 e la contravvenzione perché non indossava la mascherina prevista dalla attuale normativa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli