Menu
Cerca
Vicenda agghiacciante

“Mario20” adescava ragazzine minorenni per poi stuprarle: 50enne di Quinto Vicentino in carcere

L'uomo deve scontare una pena di oltre 7 anni per aver violentato una studentessa di 14 anni dopo averla stordita con un tranquillante.

“Mario20” adescava ragazzine minorenni per poi stuprarle: 50enne di Quinto Vicentino in carcere
Cronaca Vicenza, 24 Febbraio 2021 ore 15:00

Eseguito lunedì scorso dai Carabinieri di Sandrigo un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Corte d’Appello di Venezia nei confronti di Mario Bellinato 50enne di Quinto Vicentino.

“Mario20” adescava ragazzine minorenni per poi stuprarle

I militari della Stazione di Sandrigo, nel primo pomeriggio di lunedì 22 febbraio 2021, hanno dato esecuzione nella propria giurisdizione, all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Corte d’Appello di Venezia nei confronti di Mario Bellinato 50enne di Quinto Vicentino.

LEGGI ANCHE: Si abbassa i pantaloni e inizia a masturbarsi al parco giochi davanti alle ragazzine

L’uomo deve scontare la pena di anni 7 e 3 mesi di reclusione in riferimento al suo precedente arresto, da parte della Polizia di Vicenza, avvenuto il 29 marzo 2014, per aver violentato una studentessa di 14 anni dopo averla stordita con un tranquillante e, sotto choc, l’aveva abbandonata a piedi nella zona artigianale, nei pressi di un cantiere di Quinto.

L’orco attirava le sue “prede” in chat

Una vicenda che fa inorridire, consumata in chat, via internet e poi con SMS affettuosi nei quali l’orco, con il nickname “Mario20”, adescava ragazze minorenni per poi stuprarle. Dopo quell’evento, infatti, gli investigatori avevano raccolto altre denunce dallo stesso contenuto, sporte da altre giovani donne che indicavano il Bellinato come colui che le adescava in chat.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Vicenza.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli