Menu
Cerca

Maltempo nel Veneto previsto un miglioramento ma rimane rischio valanghe

L'ultimo bollettino meteo è moderatamente ottimista.

Maltempo nel Veneto previsto un miglioramento ma rimane rischio valanghe
05 Aprile 2019 ore 17:02

Maltempo nel Veneto previsto un miglioramento ma rimane rischio valanghe. L’ultimo bollettino meteo è moderatamente ottimista.

Maltempo nel Veneto previsto un miglioramento ma rimane rischio valanghe

In riferimento alla situazione meteorologica e nivometeorologica attesa sul territorio regionale, come da Avviso di condizioni meteo emesso oggi, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto (che ieri, in presenza di forti perturbazioni aveva previsto in alcune zone lo stato di preallarme) al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione, ha dichiarato dalle ore 14:00 di oggi:

per criticità idraulica lo stato di attenzione (da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) nei seguenti bacini idrografici:

  • Vene-B, (Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, province di VI, BL, TV, VR);
  • Vene-E, (Basso Brenta-Bacchiglione, province di PD, VI, VR, VE, TV);
  • Vene-F, (Basso Piave, Sile e Bacino scolante il Laguna);
  • Vene-G, (Livenza, Lemene e Tagliamento, province di VE e TV);

per criticità idrogeologica lo stato di attenzione (da riconfigurare, a livello locale, in fase di allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) nei seguenti bacini idrografici:

  • Vene-A, (Alto Piave, provincia di BL);
  • Vene-H, (Piave Pedemontano, province di BL e TV);
  • Vene-B, (Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, province di VI, BL, TV, VR);

per rischio valanghe lo stato di preallarme nelle Dolomiti e di attenzione in tutta la fascia delle Prealpi (da riconfigurare a livello locale in fase operativa allarme o preallarme in presenza di particolari e non prevedibili situazioni di emergenza). Il pericolo di valanghe, nella giornata di oggi è indicato “4 forte” con pericolo di distacchi spontanei di valanghe lungo i pendii ripidi in tutte le esposizioni. Il previsto miglioramento del tempo farà sì che la neve sarà gradualmente in assestamento e consolidamento. Sabato il pericolo di valanghe sarà ancora “4 forte” (criticità arancione) sulle Dolomiti e “3 marcato” (criticità gialla) sulle Prealpi.

Le previsioni aggiornate di Arpav

Ancora nel pomeriggio di oggi, cielo nuvoloso, con modeste precipitazioni a tratti sulla pianura, fenomeni verificabili più probabilmente in prossimità dei rilievi e, anche a sera, sui monti. Quota neve è prevista generalmente da 1500/1700 metri. Le temperature saranno in calo sulle zone pianeggianti e prealpine ma in aumento sulle Dolomiti con variazioni anche sensibili rispetto a giovedì. Per domani si prevede alternanza di nuvolosità variabile e rasserenamenti con assenza di precipitazioni. Rispetto a venerdì, le temperature saranno stazionarie in alta montagna, nel resto del territorio saranno in calo di notte e in aumento di giorno in modo leggero o moderato.