Menu
Cerca

Luigi Romano è il nuovo direttore di otorinolaringoiatria

«Sono entusiasta ed orgoglioso di mettere la mia esperienza professionale al servizio dell’ospedale».

Luigi Romano è il nuovo direttore di otorinolaringoiatria
Bassano, 31 Maggio 2019 ore 08:23

Luigi Romano è il nuovo direttore di otorinolaringoiatria

E’ il dottor Luigi Romano il nuovo direttore dell’unità operativa complessa di otorinolaringoiatria dell’ospedale San Bassiano. Una nomina formalizzata dal commissario dell’Ulss 7 Pedemontana Bortolo Simoni. Luigi Romano è risultato il primo classificato nel bando di selezione che era stato indetto dall’Ulss 7 Pedemontana per questo ruolo e che ha visto la partecipazione di tre candidati. Di origini calabresi e residente da anni in città il dottor Romano si è laureato in medicina e chirurgia all’università degli studi di Siena dove ha anche ottenuto la specializzazione in otorinolaringoiatria, sempre col massimo dei voti. Alle sue spalle anche un master universitario di secondo livello in medicina del sonno presso l’università degli studi di Bologna, sempre con punteggio pieno. La sua prima esperienza è in terra toscana, presso l’azienda sanitaria di Lucca prima di giungere ai piedi del Grappa nel 2007 dove, da allora, ha sempre lavorato all’interno della struttura dell’ospedale San Bassiano maturando una significativa competenza sia nel campo della chirurgia robotica in ambito ortorinolaringoiatria che nella diagnosi e del trattamento dei disturbi respiratori e ostruttivi del sonno. Nel suo curriculum operatorio anche importanti interventi nel campo delle  patologie oncologiche e funzionali e che riguardano tutto l’apparato ortorinolaringoiatrico. Negli ultimi anni è stato anche tra i promotori e relatori in diversi corsi ed eventi scientifici oltre che essere autore di numerose pubblicazioni su testate nazionali ed internazionali del settore. «Sono entusiasta ed orgoglioso di intraprendere questo nuovo percorso lavorativo e di mettere la mia esperienza professionale al servizio dell’ospedale San Bassiano, con l’obiettivo di portare, con la collaborazione dei colleghi e del personale del reparto, nuova linfa per una ulteriore crescita e sviluppo dell’intera struttura complessa di o.r.l.» è stato il suo primo commento dopo avere appreso della nuova nomina. Una nomina, quella del dottor Luigi Romano, anche molto apprezzata perché ciò significherà portare avanti una programmazione avviata con successo da tempo all’interno della stessa struttura complessa di via dei Lotti che, fino a qualche mese, era diretta dal dottor Paolo Agostini andato in pensione. La divisione di otorinolaringoiatria dell’ospedale di San Bassiano è, da sempre, un punto di riferimento importante per numerosi pazienti, non solo provenienti nell’ambito dell’Ulss 7 Pedemontana ma anche da alte Ulss e che, ai piedi del Grappa, hanno sempre trovato medici e personale infermieristico molto preparato. Da ricordare che la divisione di otorinolaringoiatria del San Bassiano, nell’ambito delle nuove schede ospedaliere regionali appena licenziate, avrà sei posti letto (in precedenza erano quattro in più). Nel nuovo piano socio-sanitario 2019-2021 la divisione del San Bassiano  doveva abbracciare anche la struttura dell’ospedale di Santorso che è riuscita nell’intento invece di mantenere la sua apicalità di .o.r.l. ed i posti letto. Che, per quanto concerne lo stesso ospedale, non sono stati ancora ben definitivi ma che sicuramenre sono destinati anche qui a scendere (prima erano 10 come l’ospedale di Bassano del Grappa) secondo una ripartizione del piano socio-sanitario della Regione dopo l’esame dell’andamento delle criticità e di conseguenza dei posti letto nelle varie discipline sanitarie.