Menu
Cerca
Carabinieri

Le strappa la mascherina e tenta di baciarla: 40enne di Malo denunciato per tentata violenza sessuale

La ragazza, maggiorenne, ha poi riferito ai Carabinieri che l'uomo la importunava da tempo sul bus. Ma non avrebbe mai pensato si spingesse a tanto.

Le strappa la mascherina e tenta di baciarla: 40enne di Malo denunciato per tentata violenza sessuale
Cronaca Schio e Valdagno, 20 Febbraio 2021 ore 12:33

Deferito in stato di libertà dai Carabinieri A.F., cittadino maladense classe 1980, con precedenti, per tentata violenza sessuale.

Le strappa la mascherina e tenta di baciarla: maladense nei guai

I Carabinieri della Stazione di Malo hanno deferito in stato di libertà A.F., cittadino maladense classe 1980, con precedenti, per tentata violenza sessuale.

Il soggetto, nella tarda serata del 18 febbraio 2021, presso la fermata “SVT” di Largo Trieste a Malo, ha avvicinato la vittima, una ragazza maggiorenne, e, mentre la stava trattenendo con forza contro il muro di un edificio, le ha strappato via la mascherina tentando invano di baciarla e abbracciarla; la ragazza, riuscendo a divincolarsi, è riuscita a chiedere l’intervento di una pattuglia mettendo in fuga l’uomo.

La importunava già da tempo sul bus

I militari, dopo diversi controlli nei luoghi vicini, sono riusciti a trovare l’aggressore; la vittima, che fortunatamente non ha riportato particolari lesioni, ha poi raccontato in Stazione che l’uomo, pur non conoscendosi, già da diverso tempo la importunava, approfittando del fatto che spesse volte salivano sullo stesso mezzo pubblico proveniente da Vicenza nelle medesime fasce orarie, ma mai aveva pensato che si sarebbe spinto ad un violento approccio fisico oltre le numerose frasi di apprezzamento che profferiva ad ogni incontro.

Avviata la procedura di “Codice Rosso”

A seguito dei dovuti accertamenti e successive indagini (il rinvenimento della mascherina strappata, il riconoscimento da parte della vittima, l’intonaco rimasto sulla sua giacca ed altri particolari che avvalorano quanto raccontato), A.F. è stato deferito alla Procura Di Vicenza ed è stata avviata la procedura di “Codice Rosso”.