La compagna del cigno ucciso a bastonate si lascia morire di fame

Dopo solo due giorni lei lo ha seguito. L'episodio tragico del parco di Recoaro Terme.

La compagna del cigno ucciso a bastonate si lascia morire di fame
Cronaca , 07 Maggio 2019 ore 16:22

La compagna del cigno ucciso a bastonate si lascia morire di fame

Dopo che è stato ucciso il cigno reale del laghetto di Recoaro Terme a bastonate, la compagna si è lasciata morire di fame.

Per lui la mano umana è stata fatale, infatti l'animale è stato trovato nel parco con il collo spezzato, un'azione a cui ancora non è stato dato un colpevole, mentre per lei la mancanza del suo compagno l'ha convinta a lasciarsi  andare alla morte. Solo due giorni dal tragico ritrovamento dopo lei lo ha raggiunto.

Si tratta di un episodio non così unico. Infatti, sia il maschio che la femmina si occupano della prole e nel caso che uno dei due venga a mancare difficilmente cercano altro compagno, anzi piuttosto tendono a rimanere soli per sempre o come in questo caso la femmina si lascia morire.