Cronaca
Bassano

Invia al fidanzato il video dove balla nuda in treno: dopo anni il file finisce in rete, 24enne indagato

La Procura di Padova ha proceduto ad avviare un’inchiesta con l’ipotesi di reato di revenge porn a carico dell’ex fidanzato.

Invia al fidanzato il video dove balla nuda in treno: dopo anni il file finisce in rete, 24enne indagato
Cronaca Bassano, 19 Novembre 2021 ore 18:10

Aveva deciso di registrare un video in cui si spogliava e ballava nuda mentre si trovava nella carrozza vuota del treno. Poi lo aveva inviato al fidanza ma, a distanza di un anno, il video è stato trovato su di un sito pornografico.

Invia al fidanzato il video dove balla nuda in treno

Forse con l’intento di sedurre il fidanzato e rendere più piccante la situazione, una studentessa di Bassano, nel luglio del 2019 (all’epoca aveva 21 anni) mentre stava tornando a casa con il treno dall’università di Padova aveva deciso di fare un video.

La ragazza aveva registrato un video mentre si toglieva i vestiti e ballava nuda mentre era da sola nella carrozza del treno. Dopo essersi rivestita, la studentessa aveva inviato il video al suo fidanzato.

A distanza di anni però, quel video è stato trovato in un sito pornografico e quando la ragazza l’ha scoperto ha deciso di denunciare il 24enne, che nel frattempo è diventato il suo ex durante il lockdown.

Avviata un’inchiesta

La Procura di Padova ha quindi proceduto ad avviare un’inchiesta con l’ipotesi di reato di revenge porn a carico dell’ex fidanzato, 24enne che all’epoca dei fatti viveva a Padova dove anche lui studiava all’università.

Sembra che il video, diventato ormai di dominio pubblico sul sito per adulti, sia stato postato nuovamente alla fine del 2020 da un utente sconosciuto.

Quando la ragazza di Bassano ha contattato l’ex per fargli sapere che lo avrebbe denunciato, lui per tutta risposta si è arrabbiato riferendo di non aver divulgato lui il video, asserendo che il filmato è stato condiviso, anche per sua volontà, su altri cellulari.

Una circostanza questa che è ora al vaglio degli inquirenti, se così fosse infatti sarebbe necessario riuscire a capire chi ha inviato il video e a quante persone. La Procura ha quindi disposto delle indagini mirate per riuscire a cercare quel video e di capire se lo stesso è stato spedito dallo smartphone dell’ex.