Cronaca
Nel Trevigiano

Il video della maxi rissa tra i tifosi del Giorgione e del Bassano

Gli "ultras" delle rispettive squadre si sono beccati nei pressi dello stadio prendendosi a calci e pugni. Il filmato è stato girato da un residente della zona che lo ha subito condiviso sul Web.

Cronaca Bassano, 15 Marzo 2022 ore 11:18

E se a Verona, qualche ora prima della partita tra Hellas e Napoli, è comparso uno striscione shock degli ultras gialloblu con le bandiere della Russia e dell’Ucraina e le coordinate di Napoli, come fosse un’incitazione a bombardare la città, in provincia di Treviso i tifosi di Giorgione e Bassano, squadre di Eccellenza, si sono proprio beccati in prima persona scatenando una maxi rissa all'esterno dello stadio di Castelfranco Veneto.

(Video da: Venetogol Calcio Dilettanti)

Maxi rissa a Castelfranco Veneto tra i tifosi del Giorgione e del Bassano

IL VIDEO DELA RISSA:

Un weekend da dimenticare, in tutti i sensi, per i tifosi veneti. Dopo la denuncia relativa allo striscione shock di Verona, in provincia di Treviso è stato segnalato un altro triste episodio riguardante i tifosi di calcio. Gli "ultras" del Giorgione e del Bassano, due squadre che militano nel campionato minore di Eccellenza, si sono beccati all'esterno dello stadio di Castelfranco Veneto scatenando una vera e propria maxi rissa.

La scena è stata ripresa da un residente della zona, dall'alto del suo balcone. Nel filmato si vedono proprio diversi tifosi delle due squadre venete darsele di santa ragione: pugni e calci, ma non solo. Nel video si vede anche come alcuni degli "ultras" violenti adoperino anche alcune mazze per colpire i loro rivali. Teatro delle botte è stata nientepopodimeno che una strada pubblica, con vari automobilisti che sopraggiungevano mentre i tifosi si prendevano a pugni. Il video poi è stato subito fatto girare su Whatsapp e pubblicato su Facebook, diventando virale in brevissimo tempo.

Striscione shock al Bentegodi di Verona

Come detto in precedenza, quest'ultimo weekend di calcio è stato caratterizzato anche da un triste episodio di razzismo andato in scena a Verona, poco prima del match tra Hellas e Napoli, squadre di Serie A. Nella notte di sabato 12 marzo 2022, all'esterno dello stadio Bentegodi, è comparso uno striscione shock che riportava le bandiere della Russia e dell’Ucraina e le coordinate di Napoli, come fosse un’incitazione a bombardare la città.

"E’ indegno e non c’entra nulla col tifo o col calcio lo striscione di sedicenti tifosi veronesi apparso poco prima della partita Hellas Verona-Napoli. C’è da vergognarsi a lanciare simili messaggi, altro che goliardia. Però la città di Verona non è quello striscione, anzi…”.

Queste le parole di denuncia del presidente del Veneto, Luca Zaia, a seguito dello spiacevole episodio avvenuto a Verona.

LEGGI ANCHE:

Lo striscione shock degli ultras dell'Hellas Verona con le bandiere di Russia e Ucraina e le coordinate per bombardare Napoli

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter