Menu
Cerca

Il sindaco Raffaella Campagnolo ha presentato la sua nuova Giunta

Nomi e deleghe a tre settimane dalle elezioni.

Il sindaco Raffaella Campagnolo ha presentato la sua nuova Giunta
Bassano, 23 Giugno 2019 ore 08:40

Il sindaco Raffaella Campagnolo ha presentato la sua nuova Giunta

Ad una ventina di giorni dalla sua elezione la prima cittadina di Nove, Raffaella Campagnolo ha presentato la sua Giunta.

«Ho scelto di avvalermi di quattro degli otto consiglieri, come previsto. Ho deciso di dare deleghe sia ai consiglieri, per i quali in realtà vale una collaborazione con il sindaco (perché rimangono i referati in capo al primo cittadino), che agli assessori. Il vicesindaco sarà Diego Fabris ed avrà le deleghe all’agricoltura, all’ambiente e alla cultura; il secondo assessore è Rachele Lucia Sebellin, che avrà le deleghe all’edilizia, ai lavori pubblici, all’urbanistica e alla protezione civile; Rosa Scarpino avrà, invece, le politiche sociali e le pari opportunità e, come ultimo assessore, Marco Baù, che avrà la delega all’istruzione e quella alle politiche giovanili. Io mi occuperò del bilancio, così come del personale interno. Poi voglio occuparmi direttamente di due tematiche: il polo scolastico, perché l’avevo seguito con l’amministrazione precedente e l’impianto a biomassa. Per quanto riguarda, invece, lo sport mi avvalgo della collaborazione del consigliere Riccardo Zanolli, mentre per le politiche dell’infanzia e della famiglia dell’aiuto di Francesca Fabris. Per le attività produttive sarò supportata da Daniele Sartori, che è stato individuato anche come capogruppo di maggioranza. Per le politiche adulti e anziani mi affiderò alla collaborazione di Eleonora Tolio. In questo modo, è mia intenzione far sì che tutta la squadra venga coinvolta nella gestione dell’ordinario e dello straordinario lavoro, in particolare voglio che i consiglieri abbiano quegli ambiti di proposte ed iniziative che permettano all’amministrazione comunale di fare cose nuove, di creare nuove relazioni e di fare rete sociale. Ho voluto una squadra che fosse totalmente attiva e che vedesse il coinvolgimento dei consiglieri. Il mio desiderio, inoltre, è quello di stabilire un giorno a metà mese di commissioni allargate con i consiglieri di minoranza, nelle quali tratteremo i temi importanti ben prima di portarli in Consiglio. Vorrei la collaborazione da parte di tutti: anche i quattro non eletti aiuteranno e saranno nella squadra, perché desidero che tutti trovino lo spazio ed il modo di mettersi a servizio. Questi primi giorni sono andati molto bene: sono stata occupata con gli adempimenti ordinari e ho creato la squadra. Inizieremo ad incontrare le associazioni a breve, io ho già cominciato a farlo di persona, ma lo faremo anche con consiglieri ed assessori. Sono molto felice perché gli uffici sono operativi, ricettivi, stanno collaborando e per me questo è fondamentale, perché considero i dipendenti comunali parte della squadra e desidero che abbiano la possibilità di essere proattivi nel rapporto con l’amministrazione. Sono veramente contenta di come sono partite le cose e del rispetto reciproco che c’è: sono loro grata, davvero».