Menu
Cerca
vicenza

Il Progetto Giovani rimane attivo anche per tutta la durata dell’emergenza

Con numerosi servizi, proposte e progetti per i giovani vicentini implementati via web.

Il Progetto Giovani rimane attivo anche per tutta la durata dell’emergenza
Cronaca Vicenza, 27 Marzo 2020 ore 14:52

Il Progetto Giovani rimane attivo anche per tutta la durata dell’emergenza.

I cambiamenti portati alle nostre abitudini dalle necessità connesse all’emergenza sanitaria in corso non fermano le attività rivolte alla fascia giovanile della popolazione proposte dal Progetto Giovani Vicenza.
Anche se per esigenze di prevenzione l’Informagiovani ed i centri giovanili Polo B55, Tecchio e Zonatre restano chiusi almeno fino al 3 aprile, e comunque fino a nuove disposizioni, il Comune di Vicenza e gli operatori dei vari centri hanno deciso di continuare ad offrire opportunità di apprendimento, di approfondimento e di comunicazione ed informazione utili ai ragazzi, trasferendo online servizi e proposte e implementando i progetti via web.
In questa fase una particolare attenzione verrà data a tutte le proposte di attivazione volontaria giovanile in affiancamento agli enti predisposti a rispondere all’emergenza ed, inoltre, tramite i canali sociali e web, verranno comunicate e pubblicizzate proposte utili ad affrontare questa difficile emergenza anche sotto il profilo sociale, dando voce a progetti che gli stessi giovani vicentini stanno creando e proponendo per aiutare e affiancare le persone in questo periodo emergenziale.

“In questo duro periodo storico-sociale, – sottolinea il consigliere consigliere delegato alle funzioni di studio e sviluppo di progetti e attività nell’ambito delle politiche giovanili Jacopo Maltauro – ritengo fondamentale e necessario far sì che i giovani vicentini non si abbattano, ma che utilizzino queste difficili giornate per approfondire, conoscere, creare e per accrescere culturalmente la nostra comunità. Subire passivamente questa dura emergenza e non reagire ad essa significherebbe gettare la spugna anche per la progettazione dei giorni migliori che verranno e questo la nostra città non può permetterselo. Pertanto considero importante e lodevole il lavoro di proposte svolto dal Progetto Giovani con la finalità di continuare a dare possibilità, ottimismo e occasioni di cultura e accrescimento personale ai nostri ragazzi. Ringrazio in particolare gli Youth workers e tutti quei giovani che non stanno mollando, ma che continuano a lottare per un futuro migliore nella nostra amata Vicenza”.

Molte proposte del centro polo giovanile B55 vengono adattate e trasferite online attraverso i canali social di progetto (Facebook ed Instagram) e la piattaforma per videoconferenze Zoom.

Tra le diverse proposte verranno attivati corsi e tandem linguistici online; saranno creati appuntamenti informativi sugli ammortizzatori sociali del decreto “Cura Italia” per liberi professionisti e dipendenti; sarà trattato il tema dell’orientamento universitario e illustrati i test d’ingresso per facoltà che prevedono il numero chiuso a supporto dei ragazzi frequentanti l’ultimo anno di scuola superiore per aiutarli a tenersi ugualmente aggiornati sul futuro dei propri studi; verranno presentate le proposte di lavoro estivo giovanile e saranno create opportunità ludiche e musicali online per offrire possibilità di svago e creatività in queste giornate di quarantena.
Seguendo i canali sociale del Progetto Giovani sarà possibile tenersi aggiornati sull’avvio delle singole attività.
Inoltre sulla pagina facebook Progetto Giovani, ogni martedì e venerdì dalle 9, saranno pubblicate delle video lezioni gratuite di lingua italiana dei segni (Lis).

Infine, l’ufficio politiche giovanili precisa che il servizio doposcuola offerto dai centri Tecchio e Zonatre continua ad essere attivo accompagnando gli studenti iscritti nei compiti assegnati dai propri insegnanti e nella preparazione degli esaminandi all’esame di terza media, anche attraverso video lezioni di gruppo.

In questo periodo l’Informagiovani rimane sempre raggiungibile telefonicamente nei consueti orari di apertura (martedì e giovedì dalle 10 alle 13, lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 15.30 alle 18.30), via email all’indirizzo informa@giovani.vi.it e tramite servizio messaggistica su whatsapp al numero +447509755417, per prenotare consulenze e rispondere a quesiti in tema di lavoro, formazione e mobilità verso l’estero. Tutte le specifiche su progetti di attivazione volontaria e di approfondimento e informazione generale sono invece consultabili sul sito: www.informagiovani.vi.it

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere un’email a progetto@giovani.vi

 

Francesca Ambroso