Menu
Cerca

Il piano di eliminazione delle barriere architettoniche per Rossano

Presentato lo scorso giovedì 12 dicembre alla comunità che vedrà il suo paese in futuro ancora più accessibile.

Il piano di eliminazione delle barriere architettoniche per Rossano
16 Dicembre 2019 ore 12:38

E’ stato presentato alla comunità rossanese lo scorso giovedì 12 dicembre il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche. Si tratta di un’iniziativa nata dalla volontà di rendere il Comune di Rossano Veneto fruibile a tutti, sia dal punto di vista viario e pedonale, sia per quel che riguarda le costruzioni.

Il piano di eliminazione delle barriere architettoniche per Rossano

«Fin dal mio primo insediamento come sindaco ho lavorato intensamente per riuscire a recuperare gli edifici storici del paese creandoli usufruibili a tutte le disabilità – ha affermato il primo cittadino Morena Martini – Ma questo non basta perché c’è da fare ancora molto. Tuttavia, per il resto c’è sempre stato l’impegno di adeguare le strutture esistenti per l’accessibilità».

L’incarico per la redazione di questo piano, che regolerà in futuro sia per i privati che per i pubblici la costruzione delle strutture, è stato affidato all’architetto Davide Baggio di Rosà, seguito nella redazione dall’assessore Helga Battaglin.

«Dopo aver deciso gli incarichi in merito alla redazione del piano – continua il sindaco – abbiamo consegnato alla popolazione un questionario, in cui dovevano essere segnalate le difficoltà per i disabili in città. Abbiamo avuto una grande soddisfazione nel ricevere 27 questionari completi grazie ai quali abbiamo creato una mappatura delle disabilità presenti. Così l’architetto Baggio ha tradotto su carta quelle che sono le eventuali altre pericolosità e quello su cui dovremmo lavorare. La mia personale soddisfazione devo dire che sia stata il fatto che i punti critici nel mio Comune sono davvero pochi. Mentre alcuni di quelli che ci sono, come ad esempio i percorsi in cimitero, sono già nei piani dell’Amministrazione».

Non manca nemmeno il commento dell’assessore Battaglin:

«Non è retorico affermare che questa sia stata una data importante per Rossano e per i suoi cittadini. Il PEBA è uno strumento fondamentale e imprescindibile per tutti i Comuni e finalmente diventa realtà anche da noi. Grazie a questo piano è possibile avere la fotografia di quanto il nostro Comune sia accessibile alle persone disabili e capire cosa può ancora essere fatto affinché lo sia sempre di più. Fortunatamente i nostri edifici pubblici hanno un indice di accessibilità superiore alla media di quelli delle zone limitrofe ma questo non deve farci dormire sugli allori, deve spronarci a fare ancora di più. Rossano deve essere accessibile a tutti».