Menu
Cerca

Il nucleo cinofilo entra a pieno titolo nel regolamento di polizia municipale

Sindaco Rucco: “Un ulteriore importante strumento per contrastare lo spaccio della droga”.

Il nucleo cinofilo entra a pieno titolo nel regolamento di polizia municipale
Cronaca Vicenza, 30 Ottobre 2019 ore 14:55

Il nucleo cinofilo entra a pieno titolo nel regolamento di polizia municipale

Con il progetto “Scuole sicure” è già stato finanziato dallo Stato per circa 25 mila euro. Ora, con il passaggio in giunta comunale, in commissione consiliare e a brevissimo in consiglio comunale, il nucleo cinofilo entra a pieno titolo nel regolamento di polizia municipale di Vicenza e può diventare realtà.

“Con questo passaggio – ha annunciato oggi il sindaco Francesco Rucco – entriamo nella fase esecutiva di un progetto in cui crediamo molto, visti gli ottimi risultati della sperimentazione fatta con il cane antidroga messo a disposizione dall'Unione dei Comuni di Caldogno, Costabissara e Isola Vicentina. Accanto all'attività informativa nelle scuole superiori sui temi della tossicodipendenza, infatti, con l'ausilio del nucleo cinofilo la polizia locale potrà compiere servizi mirati nelle zone attorno agli istituti, a partire da quelli che si trovano più a ridosso della stazione, dove spesso gli spacciatori si appostano per agganciare gli studenti”.

“L'istituzione del nucleo cinofilo - ha aggiunto il consigliere comunale con specifica delega nel campo della sicurezza Nicolò Naclerio – segna una nuova fase per la sicurezza urbana e in particolare nel contrasto alla diffusione delle sostanze stupefacenti. Per garantire un ambiente più sicuro ai nostri ragazzi, infatti, non interverremo solo nelle zone classiche dello spaccio, ma anche nei pressi delle scuole”.

Mentre la femmina di cane lupo destinata al comando è già stata individuata e sta compiendo il suo addestramento, dopo il passaggio in consiglio comunale delle modifiche regolamentari sarà pubblicato un avviso interno al comando per l'individuazione del suo conduttore, che dovrà essere un agente di esperienza, con particolare attitudine per questo tipo di servizio e sensibilità nei confronti degli animali.

Una volta individuato e adeguatamente formato, l'agente conduttore farà coppia fissa con il cane per almeno cinque anni, occupandosi anche dell'igiene e della salute dell'animale.

Quanto all'impiego del nucleo cinofilo, il regolamento precisa che, previa comunicazione al questore, esso sarà utilizzato nel controllo delle aree verdi, nel pattugliamento di particolari zone a quartieri maggiormente sensibili sotto l'aspetto della sicurezza urbana, in aree degradate e, come detto, nei pressi delle scuole.

“A questa modifica regolamentare – ha concluso il sindaco Rucco – ne seguiranno presto altre, tutte finalizzate a rendere sempre più efficace la tutela della sicurezza urbana. A breve, ad esempio, come richiesto dal questore introdurremo l'elenco puntuale delle vie in cui prevedere il cosiddetto “daspo” urbano. E saranno strade non solo del centro storico, ma anche dei quartieri, a partire da zone come il Mercato Nuovo”.