Menu
Cerca
Arrestato

Il colpo alla stazione di rifornimenti non riesce e i Carabinieri lo incastrano

Doveva espiare una pena di oltre un anno per alcuni furti commessi nel 2014.

Il colpo alla stazione di rifornimenti non riesce e i Carabinieri lo incastrano
Cronaca Vicenza, 01 Marzo 2021 ore 11:18

Ha tentato di rompere la colonnina del self service, sperando di mettere le mani sul denaro inserito dai clienti della stazione di servizio. Ma il colpo non è riuscito. Al contrario, quel tentato furto ha fornito dati essenziali agli inquirenti per arrestare l’autore.

Il colpo non va a segno e i Carabinieri lo arrestano

Nel corso del pomeriggio di sabato 27 febbraio 2021, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Rosà hanno rintracciato e tratto in arresto T. N., 50enne romeno, residente a Tezze sul Brenta, destinatario di un “mandato di cattura” emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte d’Appello di Venezia, dovendo espiare la pena residua di anni 1, mesi 4 e giorni 11 di reclusione, oltre al pagamento di 450 euro di multa, in seguito ad alcuni furti compiuti nel 2014.

Uno in particolare è riferito ad un tentativo di furto in danno del distributore di carburanti “GARDIN COMBUSTIBILI S.N.C.” di Grantorto in provincia di Padova. Quella notte due individui travisati, muniti di mazza e piede di porco, avevano colpito ripetutamente la colonnina per l’accettazione denaro del self service senza riuscire ad aprire la cassaforte.

Le successive mirate indagini compiute dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Bassano del Grappa avevano consentito di individuare gli autori, fra cui T. N.

Ora si trova in regime detenzione domiciliare per l’espiazione della pena residua.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli