Cronaca

I vicini gli salvano la vita. Troppa posta? Si era sentito male

Soccorso dall'ambulanza e trasportato in ospedale. Nessun pericolo di vita.

I vicini gli salvano la vita. Troppa posta? Si era sentito male
Cronaca Schio e Valdagno, 22 Febbraio 2019 ore 11:38

I vicini gli salvano la vita.

Malore in casa

Aveva troppa posta che fuoriusciva dalla cassetta delle lettere il 63enne di Marano Vicentino, così è scattato l'allarme. Anche perché da un paio di giorni nessuno lo aveva visto. Nessuno aveva le chiavi allora sono stati chiamati i Vigili del fuoco che hanno forzato la porta e trovato il 63enne riverso a terra colto da un malore. Si era sentito male. Accanto a lui vivono i suoi "Angeli custodi". La posta che trabocca dalle cassette desta sospetti. Dopo la paura partono i soccorsi che permettono al 63enne di essere trasportato in ospedale.

La macchina dei soccorsi

I pompieri, dopo aver trovato l'uomo in casa e accasciato al suolo, a loro volta hanno chiamato i sanitari del Suem 118 che hanno trasportato l'uomo in ambulanza nell'ospedale Alto Vicentino di Santorso. L'uomo non sarebbe mai stato in pericolo di vita, ma certamente l'intervento dei vicini di casa è stato provvidenziale.

I vicini gli salvano la vita

Il 63enne vive in casa da solo e i vicini di casa non lo incrociavano più da qualche giorno. Se all'inizio hanno pensato a un fatto per il quale non servisse preoccuparsi, quando si sono accorti che anche la posta si ammonticchiava allora hanno iniziato ad avere i primi sospetti. Grazie alla loro sensibilità è stata subito attivata la macchina dei soccorsi che è stata provvidenziale; forse senza  il loro campanello d'allarme l'esito avrebbe potuto essere diverso.