Menu
Cerca

I vicentini per pranzi e cene di Natale spenderanno circa 196 milioni di euro

Sono 88 i milioni intercettati dai prodotti artigianali sempre più ricercati.

I vicentini per pranzi e cene di Natale spenderanno circa 196 milioni di euro
Vicenza, 21 Dicembre 2019 ore 12:30

Ritorna l’iniziativa dei cesti natalizi “Una provincia da GustArti” realizzati dalla Cooperativa Sociale Verlata di Villaverla con i produttori della categoria Alimentazione di Confartigianato Imprese Vicenza. E se in occasione delle Festività natalizie la spesa dei vicentini per prodotti alimentari e bevande è stimata in 196 milioni di euro, pari a 34 milioni in più rispetto al consumo medio mensile, ben 88 milioni di questi sono intercettati dal settore dall’artigianato.

I vicentini per pranzi e cene di Natale spenderanno circa 196 milioni di euro

È quanto emerge dai dati elaborati dall’Ufficio Studi di Confartigianato Imprese Vicenza, numeri che confermano la crescente sensibilità verso il cibo di qualità e il rispetto dell’ambiente che portano il consumatore a voler conoscere da dove provengono gli alimenti che mangia, come sono stati prodotti e da chi, qual è la loro origine. Non solo, i prodotti locali permettono un minor consumo di carburante per il trasporto, e offrono un cibo di qualità migliore: minore è la distanza percorsa dai prodotti per arrivare alla nostra tavola e maggiore sarà la loro freschezza e quindi maggiori saranno i loro valori nutrizionali.

In questo contesto si pone l’iniziativa “Una Provincia da GustArti” che, già da qualche anno, promuove prodotti agroalimentari locali dei quali è facile per il consumatore risalire alla “storia”. “Una Provincia da GustArti”, infatti propone cesti con specialità prodotte da aziende artigiane e agricole esclusivamente vicentine, selezione di alimenti locali gustosi a vantaggio di una maggiore qualità e freschezza e di un minore impatto ambientale, sostegno ai prodotti del vicentino e alla filiera corta, a vantaggio dell’economia e della manodopera locale, valorizzazione dei prodotti bio, Dop, Doc, Igt e Deco.

Il tutto con un’attenzione anche allo sviluppo di nuove opportunità di inclusione lavorativa per persone in stato di svantaggio personale, lavorativo o sociale, dato che il confezionamento è a cura dei lavoratori impegnati in percorsi di inclusione lavorativa della Cooperativa Sociale Verlata.

Per maggiori informazioni e dettagli si possono consultare il sito: www.gustarti.it