Pazzesco!

Ha tentato di violentare una donna di notte, 25enne arrestato: era già stato condannato per lo stesso reato

L'episodio lo scorso 13 agosto in via Manin a Schio. La vittima era riuscita a divincolarsi a grida e spintoni.

Ha tentato di violentare una donna di notte, 25enne arrestato: era già stato condannato per lo stesso reato
Cronaca Schio e Valdagno, 24 Agosto 2021 ore 16:17

Arrestato dai Carabinieri per tentata violenza sessuale: 25enne scledense di origine liberiana in manette.

Ha tentato di violentare una donna di notte

Poche ore fa è stato tratto in arresto per tentata violenza sessuale LANKAH Grugbay, scledense di origine liberiana classe 1996 con specifici precedenti di polizia giudiziaria, in esecuzione di un’ordinanza per l’applicazione di misura cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Vicenza su richiesta della locale Procura a seguito delle indagini esperite dai Carabinieri della Stazione di Schio.

Se l'è vista davvero brutta...

Il 13 agosto una cittadina scledense si era presentata ai Carabinieri per denunciare un tentativo di violenza sessuale avvenuto alle prime ore di quella notte. Nei fatti la vittima, mentre percorreva Via Manin, era stata avvicinata da un uomo di colore che le aveva proposto una prestazione sessuale a pagamento; al diniego da parte della donna, l’uomo l’aveva aggredita spingendola a terra e stringendole le mani al collo al fine di costringerla a consumare il rapporto sessuale, ma desistendo poco dopo a causa delle grida e degli spintoni della stessa, dandosi poi alla fuga.

L'indagine

La vittima si era poi recata al Pronto Soccorso dell’ospedale "Alto Vicentino" dove le avevano riscontrato diverse ecchimosi al collo, nonché abrasioni e contusioni al dorso, giudicate guaribili in 21 gg. Le indagini esperite si sono basate sulla descrizione fornita, sui filmati rinvenuti in zona e sul ritrovamento, a seguito di perquisizione, degli stessi abiti indossati dall’uomo quella notte e hanno permesso di individuare in maniera certa l’autore del reato, riconosciuto successivamente da parte della donna.

L’indubbia qualità e velocità dell’attività investigativa svolta ha consentito alla Procura di procedere celermente alla richiesta di emissione di una misura cautelare nei confronti del soggetto, soprattutto in considerazione della pericolosità dello stesso testimoniata non solo dal reato commesso, ma anche dal fatto che fosse già stato condannato in primo grado per un’altra tentata violenza sessuale commessa anni addietro.

LANKAH Grugbay, a termine dei dovuti accertamenti, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Vicenza.

Il commento di Cioni

Lannkah Grugbay di origine liberiana è stato arrestato per tentata violenza sessuale di una ragazza scledense avvenuta nei giorni scorsi dopo essere stato condannato per il medesimo reato commesso ai danni di un'altra giovane scledense nel dicembre del 2018.

"Era già evidente all'epoca del primo caso che eravamo al cospetto di un soggetto socialmente pericolo  – spiega il capogruppo in Consiglio comunale di SchioCittà Capoluogo Alex Cioni. Un elemento "arrivato in Italia con qualche barcone per poi spacciarsi per profugo in modo da sfruttare per qualche anno di vitto e alloggio pagato dai contribuenti italiani".

Per il consigliere comunale del centro destra "questo nuovo capo d'imputazione andrebbe punito con l'espulsione dal territorio nazionale, prima ancora che con il carcere".