Menu
Cerca

Gli attestati per i «soccorritori provetti»

Riconosciuto dall’Amministrazione il corso di Supporto di Base delle Funzioni Vitali e Defibrillazione, per le manovre salvavita e l'uso del defibrillatore.

Gli attestati per i «soccorritori provetti»
, 03 Novembre 2019 ore 13:49

Gli attestati per i «soccorritori provetti»

Si era tenuto nel pomeriggio dello scorso 21 settembre al pala Nervo di Solagna il corso BLSD «Basic Life Support and Defibrillation», ossia Supporto di Base delle Funzioni Vitali e Defibrillazione, per le manovre salvavita e l’uso del defibrillatore. Gli istruttori presenti per la lezione, capitanati dall’infermiere Fabio Cecchin, erano accreditati dalla Regione Veneto e fanno parte dell’Italian Resuscitation Council (IRC). In 25 persone, tra neo diciottenni, rappresentanti delle associazioni del paese (Proloco, gruppo Donatori di Sangue, gruppo «Noi») e dell’Amministrazione comunale hanno fatto parte di questo incontro che è stato a dir poco un’occasione unica che insegnava qualcosa di importante, ossia il comportamento e le manovre da utilizzare in una situazione di emergenza. I ragazzi avevano risposto davvero bene a questa prima edizione realizzata in paese, sia dal punto di vista dell’adesione, sia durante il corso quando hanno dimostrato di essere attenti e protagonisti. Infatti, numerose sono state le domande ed entusiasta la volontà di imparare ed esercitarsi nelle azioni da attuare in caso di arresto cardiaco. Avevano così imparato che non serve essere supereroi per salvare una vita, ma aver frequentato un corso BLSD può davvero fare la differenza, specialmente in queste occasioni in cui è fondamentale non perdere un attimo di tempo. L’obiettivo, sposato anche dall’Amministrazione comunale, è quello di formare negli anni sempre più cittadini in grado di rispondere correttamente in caso di emergenza, a cominciare proprio dai più giovani. Proprio per tale motivo, il sindaco Stefano Bertoncello ha deciso di riconoscere l’impegno dei ragazzi consegnando loro i certificati di validità regionale ed internazionale in una cerimonia in sala consiliare a loro dedicata lo scorso 18 ottobre alla presenza, per l’appunto, del Primo Cittadino e del Rappresentante dei Donatori di Sangue di Solagna Sandro Todesco. Da ricordare che hanno sostenuto economicamente le spese di questo corso la Proloco Solagna, il Gruppo Donatori di Sangue, il Gruppo Alpini, Gruppo «Noi», il Gruppo Montagna «Tira e tasi», la Farmacia «S. Giustina» e il dottore del paese Dott. Bosello.