Cronaca
Bassano

Giulia trovata morta nel camper: si indaga per femmincidio, il compagno: “Sono innocente”

E’ stato proprio il compagno a trovare il corpo senza vita della 31enne, lui stesso ha chiamato i soccorritori del Suem 118 lanciando l’allarme.

Giulia trovata morta nel camper: si indaga per femmincidio, il compagno: “Sono innocente”
Cronaca Bassano, 20 Dicembre 2021 ore 08:41

Un giallo che però sembra avere i contorni del femminicidio. Giulia Rigon è stata trovata priva di vita a 31 anni all’interno del camper in cui viveva assieme al compagno di origine brasiliana.

Giulia trovata morta nel camper

E’ stata trovata priva di vita ieri mattina, domenica 19 dicembre 2021, Giulia Rigon 31enne vicentina originaria dell’Altopiano di Asiago all’interno del vecchio camper Fiat Arca di colore bianco nell'area di sosta per automezzi in via Capitelvecchio a Bassano, dove trascorreva le giornate assieme al compagno 28enne di origine brasiliana. Entrambi senza fissa dimora, vivono in quel camper proprio come fosse la loro casa.

E’ stato proprio il compagno a trovare il corpo senza vita della 31enne, lui stesso ha chiamato i soccorritori del Suem 118 lanciando l’allarme, specificando che la giovane era caduta.

Le ferite, però, non corrispondono a quelle di una semplice caduta, sembrano invece riconducibili a un colpo sferrato con un oggetto proprio alla testa della vittima. Giulia potrebbe esser quindi stata ferita alla fronte con un oggetto contundente.

Le indagini

E’ stata aperta l’indagine con l’ipotesi di omicidio, il compagno 28enne è stato accompagnato in caserma ed è stato sentito dai Carabinieri per ore. Il pm Serena Chimici ha effettuato il sopralluogo nella zona del delitto.

Si presume che possa trattarsi dell’ennesimo femminicidio, in provincia di Vicenza se ne conta una lunga lista purtroppo, basta pensare a quello di Rita Amenze uccisa dal marito e a quello di Alessandra Zorzin.

Per ora il compagno di Giulia si dichiara innocente e ripete che la sua compagna è morta a causa di una caduta.  Dagli accertamenti è emerso però che Giulia sarebbe stata ricoverata presso strutture psichiatriche e recentemente anche in una Comunità Terapeutica Residenziale in provincia di Vicenza.

Non viene quindi esclusa nessuna pista , quello che è certo gli inquirenti stanno lavorando per fare chiarezza su diversi aspetti che sono ancora da chiarire. Partendo dall’ora della morte della ragazza che risalirebbe a sabato sera, il compagno invece ha dato l’allarme solo domenica. Un’altra cosa da chiarire è inoltre il fatto che il corpo di Giulia era umido, come se fosse stato lavato.  

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter