Menu
Cerca

Finge un'aggressione per non fare l'esame di matematica

Ora la studentessa rischia una denuncia per procurato allarme e simulazione di reato

Finge un'aggressione per non fare l'esame di matematica
Cronaca Vicenza, 14 Settembre 2019 ore 10:15

Finge un'aggressione per non fare l'esame di matematica

Non aveva studiato abbastanza e ha deciso di inventarsi una bugia per evitare il test. Non ha pensato, però, al classico mal di pancia che da sempre viene usato dagli studenti per scampare ad interrogazioni e verifiche, bensì ad un’aggressione, versione che è stata ben presto smentita dalla polizia.

La giovane, che frequenta la quarta superiore (corso serale) di un istituto vicentino, avrebbe dovuto sostenere l’esame di riparazione di matematica. Non si sentiva, però, abbastanza pronta, così ha raccontato ai suoi professori, fingendo di essere sconvolta, che un uomo l’aveva seguita fuori da un locale e l’aveva aggredita fisicamente.

La ventunenne, convocata in questura, ha confessato di essersi inventata tutto: i poliziotti comunque erano già in possesso delle immagini delle telecamere, dove si vedeva chiaramente la ragazza sempre da sola, sia all’interno che all’esterno del locale. Ora la studentessa rischia una denuncia per procurato allarme e simulazione di reato.