Cronaca
Zanè

Figlio di 3 anni lasciato da solo nell'auto in videochiamata, denunciata coppia di bengalesi

La coppia di bengalesi è stata denunciata per abbandono di minore e sanzionata per non aver installato il dispositivo antiabbandono, obbligatorio per legge.

Figlio di 3 anni lasciato da solo nell'auto in videochiamata, denunciata coppia di bengalesi
Cronaca Thiene e Valdastico, 21 Novembre 2022 ore 12:39

I genitori stavano facendo shopping, poi la mamma aveva visto i carabinieri sul display del telefono lasciato in macchina.

Figlio di 3 anni da solo in auto in videochiamata, denunciata coppia di bengalesi.

Martedì 13 novembre, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Thiene, poco dopo mezzogiorno, è intervenuta nel parcheggio del centro commerciale “Emisfero” a Zanè dove, poco prima era stato segnalato un bambino chiuso da solo all’interno di un’utilitaria. Prontamente individuati i genitori, sono stati deferiti in stato di libertà per l’ipotesi di reato di abbandono di minori.

Il piccolo dormiva pacificamente sul seggiolino posizionato sul sedile posteriore di un’autovettura da solo chiuso in auto. L’insolito evento ha attirato l’attenzione dei clienti del centro commerciale che non hanno esitato a contattare il 112 chiedendo il pronto intervento. Protagonista della vicenda, un piccolo bengalese di 3 anni.

I Carabinieri, giunti immediatamente sul posto, hanno individuato l’auto segnalata che fortunatamente non era chiusa a chiave e hanno notato all’interno dell’abitacolo la presenza del  bambino. Al suo fianco, uno smartphone poggiato sul sedile posteriore e rivolto verso il seggiolino in modalità video-chiamata. Dallo schermo, i Carabinieri notavano le immagini dei locali interni del centro commerciale e il viso di una donna dai tratti asiatici.

Quest’ultima, allarmata dai militari che tentavano di mettersi in contatto con lei, ha interrotto la comunicazione. Immediatamente veniva allertata anche la direzione dell’esercizio commerciale che, tramite lo speaker  ha cercato i genitori del bambino invitandoli a recarsi rapidamente nel parcheggio.
Dopo alcuni minuti, arrivati in prossimità della loro autovettura, i genitori si giustificavano affermando che pensavano fosse sufficiente vigilare il bambino attraverso la videochiamata.
I Carabinieri dopo aver accompagnato la coppia negli uffici di via Lavarone per gli accertamenti del caso e, dopo aver ascoltato alcuni testimoni, denunciavano in stato di libertà per abbandono di minore la coppia che veniva anche sanzionata amministrativamente per non aver installato il dispositivo anti abbandono, previsto dal codice della strada.

Seguici sui nostri canali