Protesta

Fase 2 Brendola, i commercianti consegnano le chiavi al sindaco: “Ho visto disperazione”

Il sindaco Beltrame si fa portavoce del malcontento dei commercianti locali e fa appello al Governo: "Riaprire o va tutto a scatafascio".

Vicenza, 30 Aprile 2020 ore 09:51

Il gesto simbolico dei commercianti locali, il sindaco si fa portavoce del malcontento.

Il video messaggio a Conte

“Ho visto la disperazione negli occhi dei miei concittadini”. E’ uno dei passaggi più forti del video messaggio, sarebbe meglio dire video appello, che il sindaco di Brendola, Bruno Beltrame, ha condiviso martedì scorso, 28 aprile 2020, con una richiesta esplicita al Governo e in particolare al premier Conte: “Dal 4 maggio facciamo riaprire in sicurezza i nostri commercianti, altrimenti il Paese andrà a scatafascio”.

Forte gesto simbolico

Il gesto simbolico, replicato in molte realtà locali in questi giorni, è stata la consegna delle chiavi dei propri negozi al sindaco da parte dei commercianti. Un gesto forte che nasconde l’esasperazione di un’intera categoria (anzi, più di una), ma anche la speranza che, così facendo, il Governo possa tornare sui proprio passi e ripensare il piano operativo per la Fase 2.

Portavoce del malcontento

Nel suo messaggio è proprio ciò che, facendosi portavoce del malcontento dei “suoi” commercianti, chiede il primo cittadino.

“Vogliono lavorare con tutte le sicurezze come le fabbriche. Il governo riveda i provvedimenti o al primo giugno molti non riapriranno”, il disperato appello di Beltrame”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Vicenza e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Vicenza (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità