Cronaca

"È un bar pericoloso": sospesa l’attività di somministrazione di alimenti e bevande

Erano note le frequentazioni abituali di diversi pregiudicati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti

"È un bar pericoloso": sospesa l’attività di somministrazione di alimenti e bevande
Cronaca Schio e Valdagno, 13 Luglio 2019 ore 10:18

"È un bar pericoloso": sospesa l’attività di somministrazione di alimenti e bevande

Nella giornata di ieri il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia carabinieri di Schio ha applicato la sospensione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande al bar “Le Fontane”, in quanto ritenuto pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica.

I carabinieri, nei mesi passati, hanno eseguito svariati controlli agli avventori del bar “Le Fontane”, tramite i quali sono riusciti a dimostrare la frequentazione abituale di diversi pregiudicati anche legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, nonché servizi di osservazione a distanza ed un intervento con numerose pattuglie in data 24 maggio. In quell'occasione vennero elevate sanzioni da parte del Nucleo Ispettorato del Lavoro per un ammontare di circa 23.000 euro e fu deferita la titolare dell’esercizio.

Tutte queste risultanze hanno permesso ai carabinieri di sottoporre un quesito sulla potenziale pericolosità sociale del locale pubblico alla Questura di Vicenza, richiedendo l’emissione di un provvedimento cautelativo.

La Questura ha riconosciuto la validità di quanto riscontrato dai militari nei vari controlli e ha emesso il provvedimentocol quale è stata sospesa l’attività di somministrazione di alimenti e bevande per 15 giorni, notificato nel pomeriggio di ieri dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter