Menu
Cerca
L'intervento della Polizia di Stato

“Devo andare dall’avvocato”, ma era dal macellaio. Arrestato 29enne, violava palesemente i domiciliari

Interrogato a riguardo, M.A., tunisino del 92, ha risposto dicendo che avrebbe dovuto recarsi dal suo avvocato per un appuntamento; circostanza questa smentita direttamente dal legale contattato dagli Operatori di Polizia.

“Devo andare dall’avvocato”, ma era dal macellaio. Arrestato 29enne, violava palesemente i domiciliari
Cronaca Vicenza, 22 Aprile 2021 ore 12:24

E’ successo nel pomeriggio di ieri a Vicenza, allorquando due Equipaggi della Sezione Volanti della Questura sono intervenuti in Via XX Settembre per un diverbio in strada.

Domiciliari? Un 29enne se ne andava tranquillamente a spasso per il centro

Giunti sul posto, dopo aver preso atto dell’allontanamento di uno dei due soggetti coinvolti nella lite, gli Agenti hanno proceduto a raccogliere ulteriori testimonianze.

E proprio da una macelleria situata nei pressi dell’intervento, i poliziotti hanno notato che un cliente, alla vista della Volante, cercava di allontanarsi frettolosamente.

Al fine di appurare un suo probabile coinvolgimento nel diverbio poco prima segnalato al 113, gli Agenti lo hanno fermato per identificarlo.

L’uomo, però, pur declinando le generalità, non aveva con sé alcun documento e, pertanto, è stato condotto in Questura per accertarne la compiuta identità.

Qui, al termine delle procedure, è emersa a suo carico la misura cautelare degli arresti domiciliari, palesemente violata.

Interrogato a riguardo, M.A., tunisino del 92, ha risposto dicendo che avrebbe dovuto recarsi dal suo avvocato per un appuntamento; circostanza questa smentita direttamente dal legale contattato dagli Operatori di Polizia.

Alla luce, quindi, della palese violazione della misura, l’uomo è stato tratto in arresto e posto a disposizione della A.G. per la celebrazione della convalida dell’arresto prevista per la giornata odierna.