Cronaca

Destinatario di un “mandato di cattura internazionale”: preso a Thiene

Gulea Ion nel 2015 mentre si trovava a bordo dell’auto e percorreva in stato di ebbrezza una strada in Moldavia, ha perso il controllo del mezzo e ha investito un pedone 55enne del luogo uccidendolo.

Destinatario di un “mandato di cattura internazionale”: preso a Thiene
Cronaca Thiene e Valdastico, 02 Luglio 2019 ore 11:07

Destinatario di un “mandato di cattura internazionale”: preso a Thiene

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Thiene hanno arrestato il 30enne Gulea Ion originario della Moldavia, in
esecuzione di un mandato di cattura internazionale a scopo di estradizione emesso sul suo conto dalla Corte d’Appello di Chisinau
(Moldavia) il 29 aprile 2016. L’uomo era ricercato in Italia da pochi giorni, periodo temporale in cui il provvedimento si è reso esecutivo nel nostro paese, perché deve scontare una pena di anni 3 e mesi 6 di reclusione per i reati di: guida in stato di ebbrezza, omicidio colposo ed omissione di soccorso.

Gulea Ion in un pomeriggio d’estate del 2015 mentre si trovava a bordo dell’autovettura VW Golf e percorreva in stato di ebbrezza la strada che congiunge Calarasi a Valcinet in Moldavia, ha perso il controllo del mezzo e, sbandando, ha investito un pedone 55enne del luogo, causandone la morte. Subito dopo si è allontanato dal luogo dell’incidente omettendo anche di prestare soccorso alla vittima. Lo stesso, anche ad ottobre 2018, lungo la S.P. 46 del Pasubio in località Malo, era stato sorpreso alla guida di un altro veicolo, ancora in stato di ebbrezza con un tasso alcoolemico 4 volte superiore al minimo consentito. Nell’occasione la polizia stradale, oltre a sequestrargli l’auto gli aveva ritirato la patente romena risultata poi essere falsa.

Appena avuta notizie della latitanza i militari l’altro pomeriggio lo  hanno localizzato e arrestato in centro a Thiene e, assolte le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Vicenza a disposizione della Corte d’Appello di Venezia che ha convalidato l’arresto ed è in attesa di estradizione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter