Menu
Cerca

Dal muflone al cervo, Malo diventa uno zoo

La coppia di ungulati è stata vista aggirarsi nella mattinata di giovedì 4 aprile in zona Borgo Redentore.

Dal muflone al cervo, Malo diventa uno zoo
Schio e Valdagno, 04 Aprile 2019 ore 12:40

Dopo il muflone fermato in piazza due anni fa, arrivano anche i cervi. Sono stati avvistati già qualche settimana fa mentre si aggiravano per via San Vito nella frazione di Case, e nella mattinata di giovedì 4 aprile hanno fatto capolino in zona Borgo Redentore. Una coppia di ungulati gironzola per il paese, catturando l’attenzione dei passanti.

Il commento dell’assessore Marsetti

“In seguito alle numerose segnalazioni ricevute dai miei concittadini, ho tempestivamente avvisato la Polizia Provinciale, che è l’organo più competente in materia”, ha affermato l’assessore Moreno Marsetti che, oltre ad occuparsi di sport e sicurezza, ha anche la delega ai rapporti inerenti caccia e pesca con Provincia e Regione. “Il cervo è un animale che si sposta soprattutto di notte, e negli ultimi tempi questa specie è in fase di proliferazione – spiega Marsetti – Adesso è il periodo in cui i gruppi si dividono e vanno in cerca di nuovi territori. Il fatto è che si stanno relativamente abbassando di quota, con la conseguenza che ce li ritroviamo anche nelle nostre zone pedemontane”. L’assessore fa sapere che la coppia di ungulati è costantemente monitorata per evitare succedano spiacevoli inconvenienti. “La Polizia vedrà come agire. L’importante è non andare a disturbarli in alcun modo” conclude Marsetti.