Lavori avviati da Viacqua

Creazzo, proseguono i lavori per il nuovo serbatoio di Masare

Opera fondamentale per la continuità del servizio idrico a 20.000 abitanti.

Creazzo, proseguono i lavori per il nuovo serbatoio di Masare
Vicenza, 17 Settembre 2020 ore 14:35

Nella prima fase del cantiere è stato dato avvio alle operazioni preliminari di disboscamento e sbancamento dell’area in cui verrà realizzato il nuovo serbatoio “Masare”.

Investimento da oltre 2 milioni di euro

Proseguono i lavori di potenziamento della rete acquedottistica a servizio dei comuni di Creazzo, Sovizzo, Gambugliano e Monteviale avviati da Viacqua lo scorso anno con un investimento di 2.350.000 euro. Nella prima fase del cantiere è stato dato avvio alle operazioni preliminari di disboscamento e sbancamento dell’area in cui verrà realizzato il nuovo serbatoio “Masare”, con una capienza di 5.000 metri cubi, che permetterà una maggiore efficienza della rete acquedottistica della zona, in particolar modo sotto il profilo dell’approvvigionamento idrico e della continuità del servizio agli utenti, ben 20.000 quelli concentrati tra i territori di Creazzo, Sovizzo, Gambugliano e Monteviale.

Creazzo, proseguono i lavori per il nuovo serbatoio di Masare

Ammodernata la centrale di sollevamento di Crosara

Il nuovo serbatoio, che sarà realizzato con struttura parzialmente interrata, è in piena fase di realizzazione e nelle prossime settimane si potrà dare avvio ai getti di fondazione. Contestualmente a questo intervento, e con una conclusione prevista entro il prossimo mese di ottobre, si è proceduto all’ammodernamento della centrale di sollevamento Crosara. Tale intervento consentirà, una volta completato il serbatoio “Masare”, di dismettere il serbatoio “Roma” che presenta oggi una capienza ridotta, oltre ad essere posto ad una quota insufficiente per assicurare l’adeguata distribuzione ai punti più lontani della rete. A partire dal mese di ottobre, saranno posati circa 1,3 km di nuove condotte per assicurare il collegamento tra la centrale “Crosara” e il nuovo serbatoio “Masare”.

Creazzo, proseguono i lavori per il nuovo serbatoio di Masare

I commenti

Quest’ultimo intervento consentirà inoltre la riorganizzazione della rete di distribuzione alla parte alta del territorio comunale di Creazzo, ottimizzando le pressioni ai punti di fornitura delle utenze.

“Portare nelle case degli utenti acqua buona, sicura e controllata – è il commento del Presidente di Viacqua, Angelo Guzzo – è l’impegno quotidiano di Viacqua a cui si aggiunge l’assicurazione di una fornitura continuativa. Nel caso di Creazzo ci trovavamo con un sistema non al passo con lo sviluppo del territorio, con la conseguente difficoltà di avere una sufficiente autonomia in caso di interruzioni del servizio, disservizi o problemi lungo la rete. L’opera in corso in queste settimane rientra appieno nell’impegno che Viacqua mette nell’adeguamento delle reti idriche, investendo 6 mln di euro solo nel 2020 e complessivi 23 milioni nel piano triennale delle opere 2020-2022.”

E ancora:

“Ringrazio Viacqua per l’ottima collaborazione assicurataci – spiega il sindaco di Creazzo, Carmela Maresca – a partire dall’intervento eseguito in Viale Italia, dove avevamo condutture vecchie che richiedevano una pesante manutenzione, e poi con questo prezioso lavoro in via Masare, che sarà a servizio dei cittadini di Crezzo, oltre che delle utenze servite nei comuni di Gambugliano, Sovizzo, Monteviale. Il mio plauso va agli importanti investimenti destinati anche al nostro territorio e all’alta professionalità messa in campo dalla società”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità