Cronaca
Forze dell'ordine

Controlli straordinari a Valdagno e Recoaro Terme: verifiche anche negli esercizi pubblici

Nel dispositivo sono stati impiegati circa 30 uomini appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza ed alla Polizia Locale di Valdagno, supportati da 3 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato.

Controlli straordinari a Valdagno e Recoaro Terme: verifiche anche negli esercizi pubblici
Cronaca Schio e Valdagno, 27 Aprile 2022 ore 12:48

Nel pomeriggio di ieri, e sino a tarda serata, le oramai consuete operazioni interforze di controllo del territorio hanno interessato i Comuni di Valdagno e Recoaro Terme.

Controlli straordinari a Valdagno e Recoaro Terme

A seguito, infatti, di un incontro avvenuto tempo fa tra il Questore della Provincia di Vicenza Paolo Sartori ed i Sindaci dei Comuni del comprensorio interessato, nel corso del quale i vertici delle Amministrazioni locali avevano evidenziato alcune problematiche sul tema della sicurezza e dell’ordine pubblico, il Questore ha disposto con Ordinanza una mirata attività di controllo straordinario nell’area urbana anzidetta, con la partecipazione di contingenti di tutte le Forze dell’Ordine e della Polizia Locale.

Nel dispositivo sono stati impiegati circa 30 uomini appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza ed alla Polizia Locale di Valdagno, supportati da 3 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato.

Così come concordato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, la prevenzione e la repressione dei vari fenomeni delinquenziali e delle problematiche che derivano dal degrado urbano – in particolare lo spaccio di sostanze stupefacenti e gli episodi di microcriminalità diffusa – che solitamente si manifestano in alcune specifiche aree dei vari contesti territoriali, rappresentano un obiettivo primario, da perseguire in tutti i Comuni della Provincia, e ciò al fine di garantire un’ elevata qualità della convivenza civile.

L’obiettivo principale, pertanto, è quello di prevenire e contrastare in maniera adeguata i reati che destano maggiore allarme sociale e di aumentare, al contempo, la presenza e la visibilità delle Forze di Polizia sul territorio.

Nel corso delle attività di Polizia effettuate nella serata di ieri, controlli specifici sono stati effettuati nelle aree del Centro storico di Valdagno, presso la Stazione degli autobus di Recoaro Terme e nelle aree urbane limitrofe.

Particolare attenzione è stata rivolta al controllo di alcuni Esercizi Pubblici e dei suoi avventori, verifiche sia di carattere amministrativo che riguardanti il rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid-19 ancora in atto.

Tutte le attività sono state integrate con la predisposizione di alcuni posti di controllo lungo le principali arterie stradali in ingresso ed in uscita dai territori comunali.

Controlli lungo le arterie che conducono ai centri abitati

Sono stati, inoltre, effettuati mirati controlli presso la Stazione degli autobus di Recoaro terme, utilizzata dagli studenti del vicino Istituto alberghiero; in tale contesto è stato eseguito un controllo mediante l’impiego del cane antidroga dell’Unità cinofila della Polizia Locale, senza tuttavia rilevare anomalie.

Durante l’operazione di Polizia – anche in occasione dei Posti di Controllo effettuati lungo le arterie che conducono nei Centri abitati – sono stati controllati 4 Esercizi Pubblici, 31 autoveicoli e 65 persone, di cui 12 stranieri e 5 con precedenti penali e/o di Polizia.

Al termine delle attività di Polizia ed a seguito di istruttoria della Divisione Anticrimine e dell’Ufficio Immigrazione il Questore, quindi, ha adottato i seguenti Provvedimenti:

  • 1 Fogli di Via Obbligatorio dal Comune di Valdagno, per un periodo di 3 anni, nei confronti di un soggetto gravato da precedenti penali e di Polizia, residente in un altro Comune e senza alcun titolo per permanere legalmente nel territorio di Valdagno.
  • 2 Avvisi Orali (Misura di Prevenzione prevista dal Codice delle Leggi Antimafia) nei confronti di altrettanti soggetti con precedenti penali e/o di Polizia;
  • 1 Ordine di Allontanamento dal Territorio Nazionale nei confronti di un cittadino extracomunitario che, fermato durante i controlli, è risultato gravato da precedenti Penali e /o di Polizia. Costui ha ora 7 giorni di tempo per lasciare il nostro Paese, in caso contrario verrà accompagnato coattivamente alla Frontiera.

“Nella giornata di ieri le operazioni straordinarie di controllo del territorio, effettuate sinergicamente con le altre Forze di Polizia, hanno interessato i Comuni di Valdagno e Recoaro Terme– ha evidenziato il Questore Sartori -. Anche in questa occasione è stata disposta l’applicazione sistematica di Misure di Prevenzione Personale e di quei Provvedimenti di natura amministrativa di competenza del Questore che consentono, da un lato, di mantenere un efficace monitoraggio delle zone maggiormente a rischio e delle presenze criminali che le affliggono e, dall’altro, di emarginare ed allontanare dal contesto criminale quei personaggi – stranieri e non – che delle attività delinquenziali hanno fatto la loro unica fonte di sostegno, oltre che la caratteristica principale del loro sistema di vita”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter