Menu
Cerca

Cagnolino muore: veterinaria a processo dopo la denuncia della padrona

Chiesto un risarcimento danni, a febbraio la dottoressa sarà in aula.

Cagnolino muore: veterinaria a processo dopo la denuncia della padrona
Cronaca Vicenza, 22 Giugno 2019 ore 11:30

Cagnolino muore: veterinaria a processo dopo la denuncia della padrona

Il cagnolino muore nonostante le cure ricevute, la padrona vuole andare a fondo alla vicenda, accusa la veterinaria e chiede un risarcimento danni. Silvia Ballestri, amante degli animali residente nel Modenese, ha preso Lucky in canile. Il meticcio presentava alcuni problemi di salute, così la proprietaria decise di farlo visitare in una clinica veterinaria delle sue zone. A seguito della somministrazione al cane di alcuni farmaci, lo staff consigliò alla Ballestri di sottoporre Lucky a delle sedute di fisioterapia.

Per essere certa della corretta diagnosi, la proprietaria del meticcio decise di sentire un secondo parere e si rivolse ad una rinomata clinica del Vicentino, dove il cane venne sottoposto, secondo l’accusa, “a tre anestesie generali e a un doppio intervento chirurgico di lunga durata”. A seguito delle operazioni il cane morì e la padrona decise di sporgere denuncia contro ignoti, ottenendo la richiesta di archiviazione da parte della Procura. La modenese però non si diede per vinta e si oppose, incontrando i favori del giudice, che ordinò nuovi accertamenti, arrivando così alla richiesta di un decreto penale di condanna per una veterinaria 34enne residente nel Bassanese.

Il medico si oppose, preferendo affrontare il processo, così da avere la possibilità di difendersi e di dimostrare la sua innocenza. A febbraio 2020 la dottoressa sarà in aula, dove accusa e difesa porteranno le loro prove e documentazioni per fare chiarezza sulla vicenda.