Menu
Cerca
Tragedia

Cadaveri trovati stanotte in laguna: i corpi di due donne all’altezza del Mose

A dare l'allarme il comandante di un battello Actv. Le due donne erano salite a bordo a Punta Sabbioni poco dopo la mezzanotte.

Cadaveri trovati stanotte in laguna: i corpi di due donne all’altezza del Mose
Cronaca Vicenza, 07 Aprile 2020 ore 10:52

Nella notte tra il 6 e il 7 aprile 2020, poco dopo le 2:30, i vigili del fuoco hanno recuperato in laguna i corpi di due donne prive di vita cadute da un battello ACTV.

Ecco cos’è successo

Le due donne erano salite a bordo del battello a Punta Sabbioni poco dopo la mezzanotte ed erano state notate dal comandante dell’imbarcazione in quanto erano le uniche due passeggere. Alla prima fermata del Lido, il comandante si è accorto che le due non erano più a bordo. Dopo una prima verifica, l’uomo ha trovato le scarpe delle due passeggere e ha subito dato l’allarme.

Cadaveri trovati stanotte in laguna: i corpi di due donne all’altezza del Mose

L’arrivo dei soccorsi e il recupero

Immediata la risposta dei soccorsi che, dopo circa due ore di lavoro e l’impiego di quattro imbarcazioni e dei sommozzatori, hanno individuato le due donne in acqua, riverse a testa in giù all’altezza del Mose. I corpi sono stati recuperati e caricati a bordo di una imbarcazione dei pompieri per poi essere trasportati in Marittima. Sul posto anche la capitaneria di porto e i carabinieri.