Menu
Cerca
Gesto gravissimo

Bomba carta esplode sotto casa dell’eurodeputata Alessandra Moretti

Un botto terribile, in piena notte, che ha scosso i residenti della zona che corre lungo via Pasi a Vicenza.

Bomba carta esplode sotto casa dell’eurodeputata Alessandra Moretti
Cronaca Vicenza, 11 Febbraio 2021 ore 15:38

Una bomba carta è stata fatta esplodere nei pressi dell’abitazione dell’eurodeputata dem Alessandra Moretti. Non si registrano feriti o danni. E nemmeno rivendicazioni.

Bomba carta sotto casa dell’eurodeputata

Un botto terribile, in piena notte, che ha scosso i residenti della zona che corre lungo via Pasi a Vicenza. Un boato che ha fatto tremare i vetri delle abitazioni, provocato dallo scoppio di una bomba carta lanciata sul marciapiede da ignoti, proprio a pochi passi dall’abitazione dell’eurodeputata del Partito democratico Alessandra Moretti. Impossibile, ovviamente, allo stato attuale, determinare con certezza se fosse lei la destinataria di tale gesto. Ma per molti nel quartiere, questo atto gravissimo sembrerebbe a tutti gli effetti un avvertimento.

Bomba carta esplode sotto casa dell'eurodeputata Alessandra Moretti

Fortunatamente lo scoppio, avvenuto martedì notte presumibilmente tra le due e le tre, non ha provocato feriti o danni. Al momento, inoltre, non sarebbero ancora pervenute delle rivendicazioni dagli autori. Moretti per gli impegni da parlamentare non vive attualmente a Vicenza, ma a Bruxelles, e ha fatto sapere che sta attendendo gli accertamenti delle Forze dell’ordine e della magistratura. Sarebbero al vaglio tutte le possibilità e non si escludono matrici diverse da quella politica.

Il commento di Alessandra Moretti

La deputata dem ha affidato ai social network il proprio commento in merito a quanto accaduto martedì notte nella “sua” Vicenza. Un contributo di poche righe soprattutto per ringraziare cittadini e politici che, a pochi minuti dalla diffusione della notizia attraverso i principali canali informativi nazionali, le avevano inviato messaggi di solidarietà.

Solidarietà dal Governatore del Veneto Luca Zaia

A esprimere solidarietà all’eurodeputata, oltre ai colleghi di partito, anche il Governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, a margine della consueta conferenza stampa per analizzare l’andamento della curva epidemiologica.

Questo gesto va condannato, esprimo la più totale solidarietà. Restiamo in attesa della magistratura per capire la situazione, di certo dev’essere condannato il fatto senza ulteriori specificazioni, che la bomba carta sia destinato a una persona o un’altra non va bene.

Aspettiamo di sapere dagli inquirenti il verdetto, per capire la storia e di cosa si trattava veramente. Mi pare di aver capito che non c’è certezza che fosse indirizzata a lei, a priori esprimo la mia più totale solidarietà, so che cosa vuol dire essere oggetto di minacce. Mi auguro che lei non fosse destinataria dell’ordigno, nella gravità sarebbe ancora più grave”.

Il messaggio dei consiglieri Pd Veneto

“Tutta la nostra vicinanza ad Alessandra Moretti per quanto accaduto. Qualora fosse confermato che l’obiettivo era intimidirla, siamo certi che non ci sono riusciti. In ogni caso qualsiasi gesto di violenza va condannato con assoluta fermezza, senza il minimo indugio”.

Giacomo Possamai, capogruppo del Partito Democratico e i colleghi Anna Maria Bigon, Vanessa Camani, Jonatan Montanariello, Andrea Zanoni e Francesca Zottis esprimono solidarietà all’eurodeputata dem ed ex consigliera regionale, per l’esplosione di una bomba carta nei pressi della propria abitazione, a Vicenza.

“Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma resta un episodio preoccupante su cui, nonostante l’assenza di rivendicazioni, ci auguriamo venga fatta presto piena luce”.

Il sindaco Rucco condanna il deplorevole gesto

“Esprimo vicinanza e solidarietà ad Alessandra Moretti – dichiara il sindaco di Vicenza Francesco Rucco – Sebbene non sia ancora certo se il gesto fosse indirizzato verso l’eurodeputata, ribadisco la piena condanna dell’amministrazione comunale per un’azione deplorevole, che ha spaventato non poco i residenti della zona. Li voglio rassicurare: le forze dell’ordine sono impegnate nell’individuazione dei colpevoli”.