Avvistato l'uccello della Groenladia

E' stato visto nella zona dei Laghi di Posina da due fotografi naturalisti.

Avvistato l'uccello della Groenladia
Altropiano di Asiago, 18 Maggio 2019 ore 10:00

Due fotografi avvistano un uccello originario della Groenlandia. Il volatile è stato immortalato mentre fa il bagno nella zona Laghi di Posina.

L'avvistamento dell'uccello della Groenlandia

Un avvistamento che ha lasciato tutti sconcertati, appassionati e non solo. Si tratta del Falaropo Beccolargo, un uccello originario della Groenlandia, dall’Islanda e dalla RussiaDenis Alba, Alessandro De Meda e Anacleto Dal Santo, residenti a Schio i primi e presso il paese di Caltrano l’ultimo, hanno avvistato questo esemplare in località Laghi di Posina in provincia di Vicenza. Una visione del tutto inaspettata, visto che questa specie è estremamente rara da individuare, non a caso infatti dal 2000 ci sono stati solamente 12 avvistamenti confermati per quanto riguarda la regione veneto.

I tre amici fotografi

«Siamo tre amici - afferma Alessandro - con in comune la passione per la fotografia naturalistica. Ci definiamo fotonaturalisti amatoriali liberi, perché non siamo affiliati a nessuna associazione e organizziamo tutte le nostre uscite da soli, con lo solo scopo di immortalare emozioni, restando in compagnia e facendo ciò che amiamo». In questi anni Denis, Alessandro e Anacleto, hanno partecipato anche a diversi progetti sul nostro territorio. «Il primo lavoro - affermano - lo abbiamo realizzato grazie all’appoggio del gruppo Cai di Schio, e successivamente anche un secondo per un’accurata documentazione delle condizioni del pilastro sul monte Priaforà».
Ma che cosa è successo nella giornata?
«Quella mattina a causa del brutto tempo, siamo rimasti in zona, soffermandoci sull’area di Laghi. Qui, quando ormai la nostra giornata di lavoro stava per volgere al termine, siamo stati attirati da una strana paperetta, che papera non era, a cui non riuscivamo a dare un nome».
Solamente più tardi infatti, dopo aver chiesto informazioni all’associazione Ebn birdwatching, i tre amici sono venuti a conoscenza che si trattava di un rarissimo esemplare di Falaropo Beccolargo.

Studiosi e turisti

Da quel momento il paese di Laghi, di circa 150 abitanti, è stato letteralmente preso d’assalto da studiosi di associazioni regionali e nazionali. L’onore e la gratitudine per questa scoperta, va ovviamente a loro tre, che coltivando la propria passione e sfidando quotidianamente pioggia, neve, freddo e sonno, hanno saputo regalare al paese di laghi e a loro stessi delle emozioni indescrivibili ed un’improvvisa quanto inaspettata notorietà.