Arrestati i rapinatori Matteo Ghirardello e Davide Tesfazsion

Venerdì 8 marzo sono state eseguite due ordinanze di custodia cautelare per concorso in rapina aggravata e in tentata rapina aggravata.

Arrestati i rapinatori  Matteo Ghirardello e Davide Tesfazsion
Cronaca Bassano, 14 Marzo 2019 ore 15:54

Arrestati i rapinatori Matteo Ghirardello e Davide Tesfazsion.

L'operazione

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bassano del Grappa hanno dato esecuzione, lo scorso venerdì 8 marzo, a due ordinanze di custodia cautelare in carcere per concorso in rapina aggravata e in tentata rapina aggravata nei confronti di Tesfazsion Davide, 36enne pluripregiudicato residente a Bassano del Grappa e Ghirardello Matteo, 26enne pluripregiudicato residente a Romano d’Ezzelino.

I reati

Alla fine di gennaio si sono verificati due eventi di particolare allarme sociale. Il 28 gennaio alle 22.15 due individui travisati di cui uno armato di coltello hanno fatto irruzione nella Sala Slot «El Dorado» di Via Capitelvecchio di Bassano del Grappa, asportando il cassetto del registratore di cassa contenente circa un centinaio di euro. Il 29 gennaio alle 10.15 i medesimi soggetti hanno tentato il medesimo colpo alla Sala Slot «Admiral» di Quartiere Firenze di Bassano del Grappa, venendo però sono stati messi in fuga dalle urla di una dipendente.

Le indagini

Le immediate indagini hanno portato i Carabinieri ad accurati sopralluoghi ed analisi dei sistemi di videosorveglianza: dalla grande attenzione verso fotogrammi delle riprese gli investigatori hanno estrapolato importanti dettagli circa la conformazione fisica e la camminata dei soggetti, tali da condurli sulla pista giusta. I Carabinieri del NORM hanno quindi proceduto al monitoraggio discreto dei soggetti, giungendo ad individuare il luogo in cui i due si stavano momentaneamente appoggiando, ospiti di un incensurato totalmente estraneo alla vicenda. A seguito di perquisizione i Carabinieri hanno ritrovato gli indumenti utilizzati per le rapine ed il cassetto del registratore di cassa, prove che definitivamente hanno inchiodato gli odierni arrestati. Tanto è bastato per supportare la richiesta di misura cautelare indirizzata dal Pm Dr. Blattner al GIP Dott.

3 foto Sfoglia la gallery

I soggetti lo scorso venerdì 8 marzo sono stati tradotti alla Casa Circondariale di Vicenza.