Menu
Cerca
Generosità

Argento colloidale contro il Coronavirus dalla Hydromed di Schio

I flaconi di disinfettante spray saranno destinati agli operatori, mentre le bustine di gel idroalcolico saranno distribuite ai cittadini.

Argento colloidale contro il Coronavirus dalla Hydromed di Schio
Cronaca Schio e Valdagno, 16 Aprile 2020 ore 10:33

Donati centomila bustine di gel idroalcolico disinfettante potenziato con argento colloidale e duecento flaconi di argento colloidale spray.

Donazione importante al Comune

L’azienda Hydromed Srl di Schio ha donato al Comune centomila bustine di gel idroalcolico disinfettante potenziato con argento colloidale e duecento flaconi di argento colloidale spray. I flaconi di disinfettante spray saranno destinati agli operatori, mentre le bustine di gel idroalcolico saranno distribuite ai cittadini dai volontari e dalla Protezione Civile  insieme alla nuova tornata di mascherine fornite dalla Regione Veneto.

Argento colloidale contro il Coronavirus dalla Hydromed di Schio

Il titolare Faccin: “Fin dall’antichità rimedio naturale”

Centomila bustine di gel idroalcolico disinfettante potenziato con argento colloidale e duecento flaconi di argento colloidale spray sono il dono fatto al Comune di Schio dall’azienda scledense Hydromed, specializzata nella produzione di sistemi colloidali (ovvero miscele in cui microparticelle di una determinata sostanza si trovano disperse all’interno di un secondo composto detto, appunto, disperdente).

«L’argento – spiega il titolare di Hydromed, l’imprenditore scledense Flavio Faccin – è considerato fin dall’antichità uno dei più potenti disinfettanti naturali, dalle elevate proprietà antibatteriche, antivirali, anti-fungine, disinfettanti e igienizzanti. Viene usato per contrastare germi, batteri e funghi, ed evidenze scientifiche lo definiscono utile nella cura e nella prevenzione di infezioni batteriche e virali. Nel nostro gel idroalcolico la parte acquosa è composta da particelle d’argento finissime a carica ionica positiva sospese in acqua, che uniscono la loro efficacia a quella dell’alcol etilico che insieme a glicerolo, addensanti e sostanze profumanti dà origine al gel che rispetta i dettami dell’Organizzazione Mondiale della Sanità».

Per massimizzare l’efficacia il titolo di argento colloidale presente nelle bustine, pari a 50ppm, è molto superiore a quello solitamente presente nei prodotti colloidali in commercio, in genere pari a 20 o 30ppm.
I flaconi di disinfettante spray a 40ppm saranno destinati agli operatori, mentre le bustine di gel idroalcolico da 2ml verranno distribuite casa per casa nei prossimi giorni dai gruppi di volontari che stanno aiutando il Comune, insieme alla nuova tornata di mascherine fornite dalla Regione Veneto. Comode da tenere in tasca, in borsetta o nel portafoglio, le bustine sono un dono pasquale arrivato con tempismo perfetto dato che proprio il giorno di Pasquetta il Presidente della Regionale Zaia ha emanato la nuova ordinanza con la quale prevede che negli spostamenti all’esterno della proprietà privata debbano essere utilizzate mascherine o ogni altro idoneo dispositivo per la copertura di naso e bocca, nonché guanti o gel o altra soluzione igienizzante.

Il sindaco: “Generosità infinita”

«Si tratta dell’ennesima tessera nel variopinto mosaico della solidarietà che l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha messo in moto – ha affermato il sindaco di Schio Valter Orsi –. Non si contano ormai le azioni di sostegno pervenute da aziende, associazioni e comuni cittadini, a testimonianza di come la generosità ed il senso di responsabilità sociale siano fortemente radicati nel territorio e nella nostra comunità, capace di piegare al bene comune ingegno, operosità e capacità produttiva».