Momenti di paura

Altopiano di Asiago, perdono il sentiero e il buio incalza: soccorse due ragazze

I vigili del fuoco di Asiago insieme con il personale AIB sono intervenuti lungo il sentiero 647, che dal piazzale dei Granatieri del Monte Cengio porta a Casale di Cogollo.

Altopiano di Asiago, perdono il sentiero e il buio incalza: soccorse due ragazze
Altropiano di Asiago, 19 Novembre 2020 ore 08:12

I vigili del fuoco di Asiago insieme con il personale AIB (ex Corpo Forestale dello Stato) sono intervenuti lungo il sentiero 647, che dal piazzale dei Granatieri del Monte Cengio porta a Casale di Cogollo

Soccorse due ragazze veneziane

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 18 novembre 2020, i vigili del fuoco di Asiago insieme con il personale AIB (ex Corpo Forestale dello Stato) sono intervenuti lungo il sentiero 647, che dal piazzale dei Granatieri del Monte Cengio porta a Casale di Cogollo per aiutare due ragazze di Dolo di 23 e 26 anni, rimaste bloccate per aver precedentemente perso il sentiero e l’approssimarsi del buio.

Geolocalizzate da cellulare

Le due donne non più in grado di rientrare in tempo hanno dato l’allarme, chiamando la sala operativa del 115. Dopo la geolocalizzazione attraverso il cellulare di una delle ragazze, una squadra dei vigili del fuoco è scesa lungo il sentiero 647, mentre la squadra VVF AIB ha risalito da sotto il percorso, garantendo così piena efficacia nell’azione di ritrovamento delle due donne, che hanno atteso i soccorsi.

Pericolo scampato

Le due escursioniste sono state accompagnate in sicurezza a valle lungo la ripida via di montagna e poi fino al piazzale dei Granatieri, da dove hanno ripreso l’auto per fare rientro a casa dopo lo scampato pericolo.

4 foto Sfoglia la gallery

LEGGI ANCHE:

Materiali abbandonati e sterpaglie prendono fuoco, paura a Barbarano Mossano VIDEO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pedemontana Veneta, Zaia: “Domani apriamo il tratto Breganze-Bassano, cambierà il modo di spostarsi”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità