Al via il “Parco Plan” a Mussolente

Un nuovo modo di vivere il Parco della Vittoria.

Al via il “Parco Plan” a Mussolente
Bassano, 09 Aprile 2019 ore 09:45

Al via il “Parco Plan”

Il Parco della Vittoria di Mussolente diventa teatro delle politiche giovanili e di aggregazione sociale: è questo lo spirito con cui, a partire dal prossimo 1° maggio, prenderà il via il progetto “Parco Plan” che sarà gestito dalla cooperativa bassanese Adelante a cui l’amministrazione comunale ha affidato l’incarico di gestire il progetto per i prossimi tre anni.

Il progetto

Un progetto di sviluppo di comunità a 360 gradi, innovativo, che vede nel Parco del capoluogo e nel chiosco situato all’interno gli strumenti ideali sia per promuovere l’aggregazione, la valorizzazione, la fruibilità e la sua rivitalizzazione che per presidiare un luogo che nei mesi di settembre ed ottobre 2017 era anche stato oggetto di atti di vandalismo compiuti da giovanissimi.

Il commento del sindaco

Cristiano Montagner: “Questa operazione fa parte di un percorso più ampio portato avanti dall’amministrazione comunale. Un percorso rigenerativo per il quale sono già state fatte una serie di azioni e che con questa tassello raggiungono la massima espressione di quello che era il nostro intento: far rivivere il parco e renderlo il parco di tutti. Tra le azioni ricordo che è stato attivato il Gruppo parco che ha coinvolto gruppi e associazioni (Gruppo informale del parco, rappresentanti del Gruppo scout, dei comitati di quartiere e delle associazioni di categoria) per ripensare il modo di vivere questo principale luogo di aggregazione comunale e proporre iniziative mirate per la sua fruizione da parte dei più piccoli con laboratori, letture pubbliche e percorsi didattici di educazione ambientale”.

Altre azioni, si ricorda, l’acquisto di nuovi giochi, l’installazione di barriere parapedonali posizionate nei principali accessi del parco per impedire un accesso indiscriminato da parte di motocicli e veicoli non autorizzati, il posizionamento di un maggior numero di cestini per la raccolta differenziata, passati da 3 a 9, l’intensificazione della sorveglianza svolta dagli agenti di polizia e l’installazione di un sistema di videosorveglianza e la promozione di una serie di interventi sociali messi in atto in una logica di inclusione volta al coinvolgimento dei ragazzi del quartiere e a quelli che frequentano il Parco. Quest’ultima azione è stata portata avanti nel tempo dalla stessa cooperativa Adelante che ha rivisto il Progetto giovani, promosso contest di writers che hanno abbellito il sottopassaggio che attraversa la strada statale nei pressi del nuovo ed installato delle porte per il calcetto all’interno del parco.

Interviene l'assessore De Marchi

L’assessore Gianni De Marchi: “Per questo nuovo progetto in partenza il Comune ha stanziato 22mila euro che saranno utilizzati dalla cooperativa Adelante nel corso dei tre anni. Il lavoro della cooperativa si svilupperà attraverso tre fasi: nel primo anno saranno il chiosco bar verrà gestito direttamente dalla cooperativa il chiosco bar che sarà aperto da maggio a settembre per 30 ore alla settimana, saranno ripresi i contatti con il Gruppo parco che verrà coinvolto, assieme ai referenti delle associazioni, delle realtà del territorio così da avviare un gruppo allargato con l’obiettivo di costituire una nuova organizzazione per la gestione successiva del chiosco. Nei due anni successivi la cooperativa affiancherà la neonata organizzazione fino al graduale e completo affidamento della gestione del chiosco e il “Gruppo Parco” fino al graduale e completo affidamento del pieno coordinamento delle iniziative/eventi realizzati all’interno del parco”.