Schio

Aggrediscono carabiniere fuori servizio, denunciati due fratelli di Schio

Il militare della stazione di Malo, mentre si trovava a bordo della propria auto, era stato sorpassato in maniera pericolosa da A.S. a bordo del proprio scooter.

Aggrediscono carabiniere fuori servizio, denunciati due fratelli di Schio
Schio e Valdagno, 06 Maggio 2020 ore 15:13

Denunciati due fratelli per l’aggressione a un carabiniere.

Danneggiamento, resistenza e lesioni

Nel pomeriggio di ieri l’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Schio ha deferito in stato di libertà per resistenza a Pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento: A.S., cittadino scledense cl. 1997 con precedenti di polizia; A.D., cl. 2001, fratello convivente di A.S., incensurato. Gli operanti sono intervenuti nei pressi dell’abitazione dei 2 soggetti su richiesta di un Carabiniere della Stazione di Malo che era stato aggredito mentre era libero dal servizio. Il militare, mentre si trovava a bordo della propria auto, era stato sorpassato in maniera pericolosa da A.S. a bordo del proprio scooter e lo aveva informalmente richiamato a guidare meno pericolosamente.

L’aggressione

Il soggetto, che nel frattempo era giunto nei pressi della propria abitazione, era sceso dallo scooter e aveva fatto fermare l’auto col militare a bordo il quale, senza avere il tempo di qualificarsi correttamente, era stato aggredito da A.S. e dal fratello D. che intanto era uscito dall’abitazione; i due avevano quindi rotto un vetro dell’auto e sferrato un pugno al volto del militare. Intervenuta sul posto la pattuglia della Radiomobile e riportata la calma, nonostante si chiarisse ad A.S. e A.D. che la persona aggredita fosse un Carabiniere e che, a questo punto, si sarebbe proceduto con una formale sanzione per la precedente violazione al C.d.S. oltre alla contestazione dei reati commessi, gli stessi hanno proseguito nell’insultarlo e addirittura minacciarlo.

Ben 25 giorni di prognosi per il militare

Al militare sono stati riconosciuti 25 gg di prognosi per le ferite al volto mentre i due fratelli, condotti in caserma per ulteriori accertamenti, sono stati dapprima deferiti per lesioni aggravate e danneggiamento, poi per resistenza a P.U. in considerazione delle minacce profferite una volta saputo che l’uomo era un Carabiniere.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità