La segnalazione

Abbandono rifiuti a Marano Vicentino, sanzionati due “furbetti”: stavolta l’accumulatore seriale non c’entrava nulla

Verbale da 1.200 euro ad un cittadino di Schio e ad uno di Marano Vicentino per abbandono di rifiuti pericolosi: persino una grossa bombola di elio esaurita.

Abbandono rifiuti a Marano Vicentino, sanzionati due “furbetti”: stavolta l’accumulatore seriale non c’entrava nulla
Schio e Valdagno, 19 Ottobre 2020 ore 08:53

L’uomo aveva riferito agli agenti di essere stato a volte vittima di terze persone, che abbandonavano rifiuti presso la sua abitazione quando lui non era presente.

L’incolpevole “accumulatore seriale”

Da diversi anni una persona residente a Marano Vicentino è nota come “accumulatore seriale” di oggetti nel cortile della propria abitazione. Nel corso dell’applicazione dell’ultima ordinanza sindacale, avvenuta a metà del  mese di settembre scorso,  il medesimo ha riferito alla Polizia locale di avere compreso la situazione, ma di essere stato a volte vittima di terze persone, che abbandonavano rifiuti presso la sua abitazione quando lui non era presente ed a sua insaputa.

Abbandono rifiuti a Marano Vicentino, sanzionati due "furbetti": stavolta l'accumulatore seriale non c'entrava nulla

Incastrati dalle telecamere

Lo scorso 11 ottobre poi la polizia locale veniva informata sia da privati cittadini che dai proprietari dell’abitazione, del fatto che all’interno del cortile erano stati depositati rifiuti, in particolare una motosega rotta, tubi metallici ed in plastica. A ridosso della recinzione, era stata inoltre appoggiata una grossa bombola di elio esaurita. La polizia locale ha verificato allora le immagine della videocamera precedentemente installata, constatando che gli oggetti in questione erano stati effettivamente smaltiti sul posto da persone ignote, precisamente alle ore 14:00 del giorno precedente.

Multa di 1.200 euro

Grazie ad accertamenti incrociati con i sistemi di lettura targhe, si risaliva all’autocarro utilizzato, che risultava intestato a una persona residente a Schio. Il medesimo, sentito a verbale, riferiva di averlo prestato a suoi conoscenti, indicandoli con precisione. Si procedeva quindi alla contestazione di verbale ad un cittadino di Schio e ad uno di Marano Vicentino, ai sensi del testo unico ambientale, per abbandono di rifiuti pericolosi, dell’importo di € 1.200,00 (beneficiario Provincia di Vicenza), con obbligo del ripristino dei luoghi.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità