Attualità
Nuove agende

Ulss 7, vaccinazione anti-Covid: dalla prossima settimana la quarta dose per quasi 90mila over 60

La quarta dose è consigliata per tutti i soggetti fragili per patologia sopra i 12 anni, con dosaggio differenziato in base all’età.

Ulss 7, vaccinazione anti-Covid: dalla prossima settimana la quarta dose per quasi 90mila over 60
Attualità Bassano, 13 Luglio 2022 ore 08:46

È tutto pronto per la somministrazione della 4a dose di vaccino anti-Covid agli over 60: l’ULSS 7 Pedemontana aprirà nei prossimi giorni le nuove agende per la prenotazione - come sempre sul proprio sito Internet - con la possibilità di effettuare la vaccinazione già dalla prossima settimana.

Ulss 7, vaccinazione anti-Covid

Il programma preliminare messo a punto dal Servizio Igiene e Sanità Pubblica prevede lo svolgimento di due sessioni nel Centro di Vaccinazione di Popolazione di Bassano del Grappa, due in quello di Schio e una ad Asiago, ma l’Azienda è pronta a rivedere e se necessario ampliare ulteriormente i posti disponibili in base al numero di richieste che arriveranno.

Del resto l’Ulss 7 Pedemontana conta circa 36.500 60-69enni e 31.300 70-79enni che hanno già ricevuto la prima dose booster e che fino ad oggi non potevano accedere alla quarta dose; a loro si aggiungono inoltre circa 20.600 over 80 nella stessa condizione (mentre sono poco più di 2.800 gli ultraottantenni che hanno completato anche il secondo richiamo).
La quarta dose è inoltre consigliata per tutti i soggetti fragili per patologia sopra i 12 anni, con dosaggio differenziato in base all’età.
Complessivamente nel territorio dell’ULSS 7 Pedemontana sono quasi 90 mila gli utenti che potranno richiedere la quarta dose di vaccino.

Va ricordato che quest’ultima può essere somministrata dopo almeno 120 giorni dalla precedente somministrazione, pertanto non tutti gli utenti potranno accedervi fin da subito: in ogni caso, il sistema di prenotazione abiliterà le prenotazioni man mano che sarà stato superato l’intervallo minimo di tempo dalla prima dose booster.
Per tutti è inoltre prevista la possibilità dell’accesso diretto, dunque senza prenotazione, sebbene quest’ultima sia consigliata per evitare inutile attese, anche in considerazione delle elevate temperature del periodo.

Il centro vaccinazione

Per quanto riguarda la logistica, rimane confermata la collocazione del CVP all’ex Eurobrico per la popolazione del territorio bassanese e presso l’ospedale di Asiago per i residenti dell’Altopiano, mentre gli utenti dell’Alto Vicentino potranno continuare a fare riferimento all’ex Lanificio Conte di Schio fino al 22 luglio: dopo tale data, in accordo con l’Amministrazione Comunale, il CVP sarà trasferito presso l’ex palestra Marconi, sempre a Schio.

"Nei mesi scorsi non abbiamo mai chiuso i Centri di Vaccinazione e non abbiamo mai smesso di vaccinare - sottolinea il Direttore Generale Carlo Bramezza -, registrando per altro un graduale aumento delle richieste di pari passo con la risalita dei contagi. Proprio questo nuovo incremento dei casi Covid, che evidenzia un’elevata circolazione del virus, crea la necessità di rafforzare ulteriormente le difese immunitarie per i soggetti più a rischio, che verosimilmente sono anche quelli per i quali è ormai passato più tempo dalla terza dose: l’obiettivo della quarta dose è infatti soprattutto quello di ridurre il rischio di sviluppare la malattia in forma grave. Ancora una volta dunque siamo pronti a rilanciare l’impegno per la vaccinazione, che del resto può ormai contare su un’organizzazione ben rodata".

Seguici sui nostri canali