Attualità
Vicenza

Ostello della gioventù, al via i lavori di riqualificazione a cura dei nuovi gestori

L'obiettivo dei gestori è portare a termine i lavori in quattro mesi, per avviare quanto prima l'attività ricettiva.

Ostello della gioventù, al via i lavori di riqualificazione a cura dei nuovi gestori
Attualità Vicenza, 12 Aprile 2022 ore 10:40

Via libera ai lavori di riqualificazione dell'ostello della gioventù.

Ostello della gioventù, al via i lavori di riqualificazione

Lo ha dato l'assessorato al patrimonio alla cooperativa il Faggio, nuovo gestore, dopo aver recepito il parere favorevole della Soprintendenza all'intervento che migliora notevolmente la struttura di proprietà comunale

"Dopo due anni in cui, a causa del Covid, i giovani non hanno potuto viaggiare e le scuole hanno sospeso tutte le gite - dichiara l'assessore al patrimonio Roberta Albiero - è una grande soddisfazione poter autorizzare l'esecuzione di lavori che faranno del nostro ostello un punto di riferimento per il turismo giovanile, scolastico e delle famiglie. Alla strategicità del luogo in pieno centro storico e al fascino dell'edificio degli anni Trenta, oltre agli interventi necessari a riattivare la struttura secondo quanto previsto dal bando, il nuovo gestore ha proposto e realizzerà a sue spese ulteriori e significative migliorie che aumenteranno notevolmente la qualità del servizio offerto e il valore dell'immobile".

La cooperativa Il Faggio ha previsto di eseguire a sue spese, oltre a quanto previsto dal bando, opere per oltre 204 mila euro, tra cui il rifacimento dei bagni, la modifica della distribuzione funzionale della cucina, il ripristino della hall, la manutenzione e revisione degli impianti elettrici e termo meccanici.

L'obiettivo dei gestori è portare a termine i lavori in quattro mesi, per avviare quanto prima l'attività ricettiva.

Considerato che si tratta di interventi che valorizzeranno e riqualificheranno in modo significativo l'immobile comunale, la concessione è stata prolungata di un anno, passando da sei a sette, rinnovabili per altri sette.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter