Attualità
Incarico affidato

Mappa di pericolosità sismica: Vicenza aggiorna lo studio del territorio

La giunta ha approvato quindi una variazione di bilancio per prelevare dal fondo di riserva 70 mila euro da destinare all’affidamento dell’incarico.

Mappa di pericolosità sismica: Vicenza aggiorna lo studio del territorio
Attualità Vicenza, 13 Aprile 2022 ore 16:23

Il territorio del Comune di Vicenza dovrà essere sottoposto ad un nuovo studio di microzonazione sismica.

Mappa di pericolosità sismica

La giunta ha approvato quindi una variazione di bilancio per prelevare dal fondo di riserva 70 mila euro da destinare all’affidamento dell’incarico.

“Nel 2021 la Regione del Veneto - spiega l’assessore al bilancio Marco Zocca – ha aggiornato l’elenco delle zone sismiche in modo tale da adeguarle e uniformarle alla Mappa di pericolosità sismica di riferimento nazionale, che aveva portato le aree di pericolosità da quattro a tre, modificando il range di appartenenza a ciascuna secondo un principio più cautelativo. Il Comune di Vicenza è passato quindi da zona sismica 3, con pericolosità medio-bassa, a zona 2 con pericolosità medio-alta. Da un punto di vista urbanistico, questo comporta l’obbligo per l’amministrazione di aggiornare lo studio di microzonazione sismica di primo livello, risalente al 2013, e di produrne uno nuovo di secondo livello. Si tratta di un atto dovuto e necessario per portare avanti le varianti del centro storico e del piano degli interventi. Lo studio, infatti, prenderà in esame l’edificato esistente su tutto il territorio comunale e anche la capacità edificatoria futura. Sarà così possibile pianificare gli interventi in base alla pericolosità sismica, ma anche definire delle regole costruttive per le diverse aree o limitare le edificazioni in caso di rischio”.

In Veneto, il passaggio in zona sismica 2 ha riguardato, oltre Vicenza, anche altri Comuni come Verona e Treviso. Per quanto riguarda la zona berica, questa è attraversata da una faglia sismica attiva, che va da Vicenza a Schio, tagliando in diagonale, da sud a nord, il territorio. Il Comune è inoltre caratterizzato da terreno di origine alluvionale, fatto prevalentemente da sabbia e argilla, e quindi a rischio liquefazione.

“Un altro aspetto interessante riguarda il bonus sismico – conclude l’assessore Zocca – Con il passaggio del Comune di Vicenza a zona sismica 2 sarà possibile accedere alla detrazione fiscale fino al 70 per cento della spesa. Un incentivo per la messa in sicurezza degli edifici esistenti e uno stimolo per il settore edilizio”.

Una volta affidato l’incarico, lo studio verrà condotto in 90 giorni e successivamente consegnato alla Regione del Veneto e sottoposto al parere del genio civile.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter