Cucina orientale

Il miglior sushi a Vicenza e provincia secondo la nuova guida del Gambero Rosso

Delle 11 premiate in Veneto, una sola insegna vicentina prende il riconoscimento 2025

Il miglior sushi a Vicenza e provincia secondo la nuova guida del Gambero Rosso
Pubblicato:
Aggiornato:

Sushi: combinazione perfetta tra le parole “su” (aceto) e “meshi” (riso), arte antica che ha conquistato i palati di tutto il mondo e che torna a essere celebrata da Gambero Rosso nella nuova edizione della Guida Sushi 2025. Tra le 223 insegne recensite, ce ne sono undici del Veneto e uno, in particolare, della provincia di Vicenza: ecco di quale si tratta.

(in copertina: immagine di repertorio)

Guida Sushi 2025 del Gambero Rosso

Un ritorno atteso da tutti gli amanti della cucina giapponese, dopo l’esordio nel 2021 e la pausa in questi anni di trasformazione dei ristoranti nipponici in Italia anche a causa della pandemia da Covid-19.

Tra sushi bar, insegne fusion, fine dining, osterie, take-away e delivery, la Guida del Gambero Rosso interpreta questo nuovo scenario con una selezione accurata dei migliori luoghi dove gustare il cibo giapponese più famoso al mondo: 223 indirizzi di insegne che hanno investito in qualità e innovazione, tra sapori autentici, ma anche contaminazioni più moderne, per un cibo sempre più popolare che continua ad attirare nuovi consumatori.

“In questo volume ci sono tante storie di amore per la cultura nipponica, storie di giapponesi che hanno voluto trasmettere al nostro Paese la grande eredità gastronomica di cui sono testimoni e storie di italiani, folgorati dal fascino della cucina del Sol Levante - spiega Pina Sozio, curatrice della Guida - La nostra selezione cerca di evidenziare le esperienze di eccellenza incentrate intorno al sushi”.

Le Tre Bacchette

Sono 32 le eccellenze che offrono le migliori proposte di sushi lungo tutto lo stivale: la maggior parte si concentra a Milano, da sempre città aperta alle influenze internazionali e oggi capitale della cucina giapponese in Italia, una delle prime città nel nostro Paese ad aver accolto i primi ristoranti.

A partire dalla celebre insegna Poporoya da cui parte la storia del sushi a Milano nel 1989 con lo chef Hirazawa Minoru, detto Shiro, che pian piano è riuscito a vincere la ritrosia degli italiani per una cucina allora misteriosa. Si rivelano una grande sorpresa, invece, regioni come la Puglia e la Campania, più legate alle tradizioni mediterranee e che invece hanno assistito negli ultimi anni a un incremento significativo di ristoranti che offrono specialità giapponesi, spesso reinterpretate con un tocco locale. Assente il Molise.

Migliori sushi in Veneto, cinque sono a Venezia e provincia

Il Veneto con le sue undici insegne, sparse su tutto il territorio, è la testimonianza di come anche questa regione abbia accolto il sushi come una parte integrante della sua scena gastronomica: la combinazione di ingredienti freschi, l'influenza del turismo e la curiosità culinaria dei residenti hanno creato un ambiente in cui il sushi può prosperare accanto ai piatti tradizionali veneti.

Venendo al dettaglio della nostra provincia, a ricevere il riconoscimento nela Guida del Gambero Rosso 2025 è il ristorante Ginzo Creative Taste, in Via Ernesto Teodoro Moneta, unico ristorante a prendere il riconoscimento nella celebre Guida.

Qui di seguito, invece, ecco le altre sei insegne di sushi in Veneto che sono state citate nella Guida Sushi 2025.

  • Jadore Sushi Restaurant a Cittadella (Padova)
  • Aki Restaurant a Mestre (Venezia)
  • Sushi Su a Padova
  • Basara a Venezia
  • Yu Restaurant a Treviso
  • Itaria a Mestre (Venezia)
  • Sushi Tao a Verona
  • Mirai a Venezia
  • Halu a Villorba (Treviso)
  • Hana-Kaze Sushi Lounge, a Mestre (Venezia)

A meritare la presenza in Guida come migliore take away in Italia, c'è anche Hidden Sushi a Piazzola sul Brenta (Padova).

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali